Una scia­tri­ce con­tro la pla­sti­ca nei ma­ri

FE­DE­RI­CA BRI­GNO­NE, ATLE­TA DI PUN­TA DEL­LA VA­LAN­GA RO­SA, SCEN­DE IN AC­QUA PER DE­NUN­CIA­RE CO­ME STIA­MO MET­TEN­DO A RI­SCHIO LA FAU­NA DE­GLI OCEA­NI. «VO­GLIO MO­STRA­RE QUAN­TO SOF­FRO­NO I PE­SCI SOFFOCATI DA SAC­CHET­TI E RI­FIU­TI »

GENTE - - Sommario - DI FRAN­CE­SCO GIRONI

Sci e ma­re. Su­do­re per con­qui­sta­re un po­dio e im­pe­gno a fa­vo­re dell’am­bien­te. Fe­de­ri­ca Bri­gno­ne, 28 an­ni, una del­le atle­te di pun­ta del­la Va­lan­ga ro­sa, la na­zio­na­le ita­lia­na di sci al­pi­no, dal 2017 è in pri­ma fi­la per sal­va­re i no­stri ma­ri con Tra­iet­to­rie Li­qui­de, un pro­get­to che ha l’obiet­ti­vo di sen­si­bi­liz­za­re l’opi­nio­ne pub­bli­ca sull’in­qui­na­men­to dei ma­ri.

Rac­con­ta­re Fe­de­ri­ca Bri­gno­ne si­gni­fi­ca de­scri­ve­re il più clas­si­co dei trian­go­li (amo­ro­si). Se tra­scor­ri le gior­na­te in mon­ta­gna sul­le pi­ste da sci, tra i pa­let­ti di uno sla­lom o di un su­pe­rG, co­sa fa­rai quan­do sgan­ce­rai gli scar­po­ni? An­drai al ma­re. Gen­te ha

in­con­tra­to Fe­de­ri­ca men­tre sta pre­pa­ran­do le va­li­gie: de­sti­na­zio­ne Ni­ca­ra­gua. «Con il mio com­pa­gno e un grup­po di ami­ci an­dre­mo a cer­ca­re on­de per sur­fa­re. Il surf è la mia se­con­da pas­sio­ne e pur­trop­po tra apri­le e mag­gio, quan­do lo sci va in va­can­za, i no­stri ma­ri, che so­no i più bel­li del mon­do, so­no an­co­ra trop­po fred­di».

In que­sta sta­gio­ne Fe­de­ri­ca è ar­ri­va­ta se­sta nel­la clas­si­fi­ca ge­ne­ra­le di Cop­pa del mon­do (pri­ma del­le ita­lia­ne) e ha vin­to la clas­si­fi­ca di com­bi­na­ta (una ga­ra di li­be­ra e una di sla­lom; la clas­si­fi­ca è da­ta dal­la som­ma dei tem­pi del­le due di­sce­se): è la ter­za ita­lia­na più vin­cen­te di ogni tem­po in Cop­pa del mon­do. D’al­tro can­to è fi­glia d’ar­te: sua ma­dre è Ma­ria Ro­sa Qua­rio, per 15 vol­te sul po­dio del­lo sla­lom spe­cia­le di Cop­pa del mon­do tra il 1979 e il 1986, men­tre il pa­pà è un mae­stro di sci ed è sta­to lui a met­ter­le per la pri­ma vol­ta su una pi­sta quan­do era bam­bi­na.

Da al­lo­ra gli sci non li ha più sgan­cia­ti. Nep­pu­re per scat­ta­re le spet­ta­co­la­ri fo­to che il­lu­stra­no que­sto ser­vi­zio: una scia­tri­ce in ac­qua “a uo­vo” co­me se si stes­se lan­cian­do lun­go la Sa­slong in Val Gar­de­na, una del­le pi­ste di li­be­ra più fa­mo­se al mon­do. Fo­to­gra­fie in­cre­di­bi­li che non so­no sol­tan­to la fu­sio­ne tra il suo me­stie­re, scia­tri­ce, e la sua pas­sio­ne, il ma­re. So­no so­prat­tut­to un mes­sag­gio che è un gri­do di do­lo­re: “Non la­scia­mo che la pla­sti­ca ci tra­sci­ni a fon­do”.

«Da pic­co­la tra­scor­re­vo tut­ta l’esta­te al ma­re, mi chia­ma­va­no “la foca” per­ché non usci­vo mai dall’ac­qua», ri­cor­da. «In que­sti

«DA PIC­CO­LA IN ESTA­TE ERO SEM­PRE IN AC­QUA, QUA­SI CO­ME UNA FOCA»

ul­ti­mi an­ni più di una vol­ta mi è ca­pi­ta­to di ve­de­re pe­sci ar­ro­to­la­ti nel­la pla­sti­ca. E pen­sa­re che quan­do era­va­mo pic­co­li i no­stri ge­ni­to­ri ci fa­ce­va­no ri­met­te­re ne­gli zai­ni tut­te le bot­ti­gliet­te in pla­sti­ca che por­ta­va­mo in spiag­gia per por­tar­le a ca­sa e get­tar­le nei bi­do­ni del­la dif­fe­ren­zia­ta». Per­ché que­ste fo­to? «Io e Giu­sep­pe La Spa­da, l’au­to­re de­gli scatti, ab­bia­mo vo­lu­to rac­con­ta­re la ter­ri­bi­le sen­sa­zio­ne di es­se­re cir­con­da­ti e soffocati dal­la pla­sti­ca, con enor­mi dif­fi­col­tà di mo­vi­men­to. Pur­trop­po que­sto è quel­lo che stan­no vi­ven­do i pe­sci, le tar­ta­ru­ghe e gli abi­tan­ti dei no­stri ma­ri», di­ce. E scor­ren­do l’al­bum snoc­cio­la dei da­ti im­pres­sio­nan­ti: tra 8 an­ni ci sa­rà una ton­nel­la­ta di pla­sti­ca ogni tre di pe­sci, sia­mo pas­sa­ti dai 15 mi­lio­ni di ton­nel­la­te del 1964 ai 311 mi­lio­ni del 2014. Og­gi il 95 per cen­to del­le con­fe­zio­ni in pla­sti­ca si per­de do­po il pri­mo uti­liz­zo e a 40 an­ni dal lan­cio del pri­mo sim­bo­lo di ri­ci­clo so­lo il 14 per cen­to de­gli im­bal­lag­gi è re­cu­pe­ra­to.

Ma per­ché la scel­ta di que­sta te­sti­mo­nian­za? «In fon­do la ne­ve è ac­qua so­li­da», sem­pli­fi­ca. «Vor­rei po­ter sfrut­ta­re il mio suc­ces­so per fa­re qual­co­sa di con­cre­to». Quin­di, Fe­de­ri­ca ha de­ci­so di por­ta­re la dif­fe­ren­zia­ta an­che sul­le pi­ste da sci: «Evi­to ogni vol­ta sia pos­si­bi­le le bot­ti­gliet­te di pla­sti­ca, pre­fe­ri­sco usa­re la bor­rac­cia per­so­na­le. Sem­pre più col­le­ghe stan­no se­guen­do il mio esem­pio. La sta­tu­ni­ten­se Lau­ren Ross è tra le più con­vin­te com­pa­gne di bat­ta­glia». Una bat­ta­glia che l’ha por­ta­ta an­che a fa­re la mo­del­la, in pi­sci­na e al­le Eo­lie. «Con gli scar­po­ni e gli sci si va a fon­do in un at­ti­mo. Ave­vo un team di sub e som­moz­za­to­ri che mi han­no aiu­ta­to a ri­sa­li­re in su­per­fi­cie. An­che se ho ri­schia­to di an­ne­ga­re», di­ce sor­ri­den­do, «ne è val­sa la pe­na: è sta­to ma­gi­co scia­re nel gran­de blu».

Que­st’an­no poi a lei si è af­fian­ca­ta una pre­zio­sa al­lea­ta, la del­fi­na Blue. La ma­scot­te, na­ta dal­la fan­ta­sia de­gli au­to­ri del­la se­rie Tv Mi­ni cuc­cio­li in on­da su Rai Yoyo, è in ven­di­ta nel­le edi­co­le a 9,90 eu­ro e il ri­ca­va­to sa­rà uti­liz­za­to per sen­si­bi­liz­za­re i bam­bi­ni e le lo­ro fa­mi­glie ver­so ini­zia­ti­ve qua­li, ad esem­pio, le gior­na­te di pu­li­zia del­le spiag­ge per rac­co­glie­re ri­fiu­ti. «I bam­bi­ni so­no i no­stri mag­gio­ri al­lea­ti. Lo­ro pos­so­no an­da­re dal­le non­ne e dai ge­ni­to­ri e con­vin­cer­li a non usa­re sac­chet­ti di pla­sti­ca o a dif­fe­ren­zia­re i ri­fiu­ti», di­ce Fe­de­ri­ca. A lei è riu­sci­ta la stes­sa im­pre­sa: co­strin­ge­re il suo com­pa­gno, lo scia­to­re fran­ce­se Ni­co­las Raf­fort, a ef­fet­tua­re un rac­col­ta dif­fe­ren­zia­ta me­ti­co­lo­sa.

CER­CO DI DA­RE L’ESEM­PIO AN­CHE A TUT­TE LE ATLE­TE DEL CIR­CO BIAN­CO

TRA­IET­TO­RIE LI­QUI­DE NEL PRO­FON­DO BLU Una si­nuo­sa, ele­gan­te Fe­de­ri­ca Bri­gno­ne, 28 an­ni, nuo­ta nel­le ac­que del­le Eo­lie, av­vol­ta dal­la se­ta di un abi­to da se­ra. È una del­le fo­to del­la sua cam­pa­gna “Tra­iet­to­rie li­qui­de” a fa­vo­re del ma­re pu­li­to. So­pra, mor­de il bron­zo olim­pi­co con­qui­sta­to nel 2018 in sla­lom gi­gan­te.

IRRETITA E SCHIACCIATA Con scar­po­ni e sci, co­me quan­do vo­la su una di­sce­sa in­ne­va­ta, ma fre­na­ta nei mo­vi­men­ti e schiacciata sul fon­do da una gro­vi­glio di sac­chet­ti di pla­sti­ca: con que­sta fo­to scat­ta­ta in pi­sci­na, spet­ta­co­la­re e sim­bo­li­ca, Fe­de­ri­ca vuo­le mo­stra­re a tut­ti le sof­fe­ren­ze dei pe­sci che nuo­ta­no in un ma­re di pla­sti­ca. (Fo­to Giu­sep­pe La Spa­da).

IL CO­DI­CE CHE SALVERÀ GLI ABI­TAN­TI DE­GLI ABIS­SI Fe­de­ri­ca Bri­gno­ne mo­stra, as­sie­me al vi­ce­pre­si­den­te di One Ocean, Ric­car­do Bo­na­deo, 80 an­ni, la Char­ta Sme­ral­da, il co­di­ce etico per con­di­vi­de­re i prin­ci­pi a tu­te­la dei ma­ri.

SEN­ZA DI LO­RO SA­REB­BE AFFONDATA Si pre­pa­ra uno scat­to del­la cam­pa­gna “Tra­iet­to­rie li­qui­de”: Fe­de­ri­ca Bri­gno­ne, in te­nu­ta da ga­ra, con sci ai pie­di, vie­ne as­si­sti­ta da due apnei­sti che han­no l’in­ca­ri­co di sor­reg­ger­la, per­ché il pe­so de­gli sci la por­ta a fon­do. «È sta­to ma­gi­co scia­re nel gran­de blu del­le Eo­lie, an­che se ho cor­so dei ri­schi», di­ce. CON MI­CHEL­LE E LA MA­SCOT­TE Cor­ti­na d’Am­pez­zo (Bel­lu­no). Fe­de­ri­ca Bri­gno­ne con Mi­chel­le Hun­zi­ker, 42 an­ni, e Blue, il pu­paz­zo ma­scot­te di “Tra­iet­to­rie li­qui­de”, in ven­di­ta nel­le edi­co­le (9,90 eu­ro) per fi­nan­zia­re la cam­pa­gna.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.