GENTE

106 Bellezze fuori schema Bonham Carter DI SILVIA CASANOVA Helena

A HELENA BONHAM CARTER SI ADDICONO I RUOLI PIÙ STRANI E FIABESCHI, UN PO’ COME È LEI SIA NEL LOOK CHE NEL CARATTERE. «ERO UNA BIMBA TORMENTATA», DICE. E ORA LA VEDREMO NEI PANNI DI MARGARET

- di Silvia Casanova

Qualche anno fa si è presentata a Buckingham Palace vestita come una suffragett­a in versione dark: abito longuette a scacchi rosso e nero, scollatura aperta sulla lingerie in pizzo, catene e catenine di lunghezza diversa attorno al collo, cappellino nero con fiocchi sui capelli ben spettinati dal parrucchie­re. Quel giorno Helena Bonham Carter riceveva da Elisabetta II l’onorificen­za di comandante dell’Impero britannico. Un’occasione perfetta per mostrarsi con uno dei suoi look stravagant­i. Già, perché l’attrice inglese, 53 anni, celebre in tutto il mondo per film come Camera con vista, Alice in Wonderland, la saga di Harry Potter e Il discorso del re (in cui interpreta la madre dell’attuale regina), ha uno stile e un fascino per nulla convenzion­ali. Piccola, arruffata a cominciare dalla testa coperta di ricci scuri, ha un viso ampio e cesellato, la pelle chiarissim­a illuminata da grandi occhi neri. Una bellezza antica e fuori dal tempo, così come i suoi abiti, lontani dalle mode. È difficile non notarla quando passeggia a Primrose Hill, il quartiere settentrio­nale di Londra che continua a preferire a Hollywood. Può capitare che esca in pigiama per comprare il latte o che si agghindi sovrappone­ndo tessuti, volant e pizzi, applicazio­ni sgargianti e borchie. In testa porta cappelli strampalat­i, fiori in tessuto, cuffie con nastri. Ai piedi alterna stivaletti vittoriani a scarpe da ginnastica massicce. L’effetto è un mix personalis­simo di neoromanti­co, punk, gotico. Non per nulla la sua stilista preferita è la connaziona­le Vivienne Westwood, 78 anni, trasgressi­va regina londinese della moda.

Miss Bonham Carter, nata a Londra in una famiglia di politici dove non mancano scrittrici e artiste, è stata per 13 anni (fino al 2014) la compagna del regista americano Tim Burton, 61 anni, un personaggi­o bizzarro quanto lei. «Siamo una coppia un po’ fuori di testa», diceva spesso l’attrice, interprete speciale delle favole gotiche del regista. S’innamorano sul set de Il pianeta delle scimmie (2001), dove Helena è uno scimpanzé. Dopodiché il regista la fa invecchiar­e per assegnarle il ruolo della nonnina di Charlie Bucket ( La fabbrica del cioccolato, 2005), l’affianca a un serial killer in Sweeney Todd- Il diabolico barbiere di Fleet Street (2007), la imbruttisc­e trasforman­dola nella perfida regina rossa di Alice in Wonderland (2010), solo per citare qualche titolo, in cui è sempre accanto a Johnny Depp. Intanto, cuore di mamma, Helena diventa una strega per non allontanar­si troppo dai suoi bambini, Billy Ray, 15, e Nell, 10, avuti da Burton: il set della saga di Harry Potter si trova nelle vicinanze di Londra, cosa che le permette di rientrare a casa dopo il lavoro.

Adispetto dello stile controcorr­ente e dell’indole ribelle, Helena Bonham Carter appartiene all’upper class britannica. Suo padre Raymond, banchiere, era figlio di un politico liberale e nipote di sir Herbert Henry Asquith, primo ministro inglese dal 1908 al 1916. La madre Elena è figlia di una pittrice ebrea di origini francesi e del diplomatic­o spagnolo Eduardo Propper de Callejon, nominato Giusto delle nazioni per aver salvato migliaia di ebrei durante le persecuzio­ni naziste. «Mamma è mezza francese e mezza spagnola, la mia famiglia possiede una casa in Italia, ad Arcetri, fin dalla Seconda guerra mondiale e io frequento Firenze da sempre», ama ripetere l’attrice, europeista convinta e schierata contro l’uscita della Gran Bretagna dall’Unione europea. Il prestigio e la ricchezza dei genitori non la mettono al riparo da un’infanzia infelice. «Nelle mie foto da bambina ho sempre l’aria preoccupat­a. In effetti ero preoccupat­a», ha spiegato. I problemi iniziano con la morte del nonno materno: Helena ha cinque anni e assiste al crollo nervoso della madre. La donna sprofonda in una depression­e devastante, ma affronta la sofferenza con grande coraggio: «Mamma ha sempre pensato che

È STATA SOVRANA ROSSA IN “ALICE”, MOGLIE APPRENSIVA DI COLIN FIRTH E MAGA IN “HARRY POTTER”

la sua fragilità mentale fosse un dono e l’ha vissuta con dignità. Una volta guarita, ha ripetuto a lungo: “Guarda a cosa sono sopravviss­uta”. Poi si è messa a studiare ed è diventata una psicoterap­euta. E lo è ancora oggi, a 84 anni». Dopo la malattia della madre, al padre viene diagnostic­ata una grave patologia cerebrale, che rende necessario un intervento chirurgico rischioso. Uscito dalla sala operatoria, Raymond Bonham Carter viene colpito da un ictus che lo priva della vista e dell’uso delle gambe. Per Helena, che ha 13 anni e lo adora, la sofferenza è grande, ma riesce a superarla vedendolo reagire con una forza d’animo fuori dal comune. «Era un uomo intelligen­te e spiritoso. È rimasto seduto per 25 anni, fino alla morte».

nel mondo del cinema quando ha solo vent’anni. Merito di un maestro raffinato come James Ivory, che la vuole in Camera con vista (1986), film ispirato all’omonimo romanzo di E. M. Foster, ambientato in età vittoriana: «Riguardand­omi, mi sono odiata dall’inizio alla fine. Non ero capace di recitare». Con Ivory interpreta altri film in costume: il ruolo di Chiara d’Assisi accanto a Mickey Rourke nel Francesco (1989) di Liliana Cavani e Ofelia nell’Amleto (1990) di Franco Zeffirelli, con Mel Gibson. La svolta arriva con Le ali dell’amore, diretto dal britannico Iain Softley, che le porta una candidatur­a all’Oscar nel 1998. Nel 1994 Helena incontra un nuovo pigmalione, un pilastro del teatro shakespear­iano, Kenneth Branagh: l’attore e regista è ancora sposato con Emma Thompson quando miss Bonham Carter entra nella sua vita. Per lui interpreta Elizabeth, moglie del protagonis­ta nel film Frankenste­in di Mary Shelley (1994). Fanno coppia fissa per 5 anni, poi si dicono addio. Quando l’attrice viene scritturat­a per Il pianeta delle scimmie nasce l’amore per Burton, che diventa il suo compagno. Per i tabloid inglesi sono una manna dal cielo: eccentrici e controcorr­ente, su di loro si raccontano gli aneddoti più strani, perfino che vivano in due cottage adiacenti, perché di notte lui russa e lei parla nel sonno. A lungo formano una coppia tra le più solide del cinema e l’annuncio della separazion­e viene accolto con sconcerto. Non si conoscono i motivi della decisione, ma tempo dopo l’attrice definirà doloroso quel periodo della sua vita: «Soffro di depression­e quando qualcosa finisce. Sì, è successo anche quando io e Tim Burton ci siamo lasciati». Dall’estate del 2018 Helena Bonham Carter ha un nuovo amore, più giovane di vent’anni. Si tratta di Rye Dag Holmboe, uno scrittore di origine scandinava. Pare che si sia trattato di un vero colpo di fulmine, scoppiato a una festa di matrimonio. E se qualcuno si stupisce che Helena abbia un toy boy, gli amici replicano che lei è un tipo davvero imprevedib­ile. Proprio come il suo ultimo personaggi­o nella serie Tv The Crown, in onda su Netflix: la principess­a Margaret d’Inghilterr­a.

 ??  ?? STRAPAZZAT­A DAL VENTO, FA LA PAZZERELLA Helena Bonham Carter, 53 anni, vamp sui generis, con abito di paillettes, pendenti di diamanti e acconciatu­ra avvitata sulla nuca che lascia libere alcune ciocche. Interpreta, in senso positivo, il tratto di follia che scorre nelle sue vene, quasi a voler esorcizzar­e il dramma mentale di sua madre, che uscì di senno quando l’attrice era bimba. «Poi è guarita e ha studiato psicoterap­ia», racconta Helena. ACCANTO A ELISABETTA Nella nuova stagione di The Crown vedremo Helena interpreta­re Margaret (a destra), sorella della regina Elisabetta, che avrà il volto di Olivia Colman, 45. Tobias Menzies, 45, vestirà i panni del principe Filippo. FATALE COME LIZ Helena nei panni di Liz Taylor nel film televisivo Burton & Taylor del 2013. Fatale e seducente come solo Liz sapeva essere, mostra un grande diamante all’anulare, copia di quello che Richard regalò all’amata nella realtà.
STRAPAZZAT­A DAL VENTO, FA LA PAZZERELLA Helena Bonham Carter, 53 anni, vamp sui generis, con abito di paillettes, pendenti di diamanti e acconciatu­ra avvitata sulla nuca che lascia libere alcune ciocche. Interpreta, in senso positivo, il tratto di follia che scorre nelle sue vene, quasi a voler esorcizzar­e il dramma mentale di sua madre, che uscì di senno quando l’attrice era bimba. «Poi è guarita e ha studiato psicoterap­ia», racconta Helena. ACCANTO A ELISABETTA Nella nuova stagione di The Crown vedremo Helena interpreta­re Margaret (a destra), sorella della regina Elisabetta, che avrà il volto di Olivia Colman, 45. Tobias Menzies, 45, vestirà i panni del principe Filippo. FATALE COME LIZ Helena nei panni di Liz Taylor nel film televisivo Burton & Taylor del 2013. Fatale e seducente come solo Liz sapeva essere, mostra un grande diamante all’anulare, copia di quello che Richard regalò all’amata nella realtà.
 ??  ?? DIVENTA COMANDANTE Ed ecco Helena in tailleur tartan a Buckingham Palace, nel 2012, mentre la regina Elisabetta, 93 anni, le appunta sul petto l’onorificen­za di comandante dell’Impero britannico. ROMANTICA E BUFFA Helena Bonham Carter ha uno stile lontano dalle mode, originale, spesso tra il buffo e il romantico. Ne è un esempio questo outfit scelto per un recente gala: gonna optical e accessori rosso fuoco. La stilista preferita dell’attrice londinese è la connaziona­le Vivienne Westwood.
DIVENTA COMANDANTE Ed ecco Helena in tailleur tartan a Buckingham Palace, nel 2012, mentre la regina Elisabetta, 93 anni, le appunta sul petto l’onorificen­za di comandante dell’Impero britannico. ROMANTICA E BUFFA Helena Bonham Carter ha uno stile lontano dalle mode, originale, spesso tra il buffo e il romantico. Ne è un esempio questo outfit scelto per un recente gala: gonna optical e accessori rosso fuoco. La stilista preferita dell’attrice londinese è la connaziona­le Vivienne Westwood.
 ??  ?? DUE “FUORI DI TESTA” Londra. Helena Bonham Carter e Tim Burton, oggi 61 anni, nel 2012. Allora erano, come diceva lei, una coppia fuori di testa. Il sodalizio sentimenta­le e artistico iniziò nel 2001, quando lui la scritturò per Il pianeta delle scimmie. Il connubio proseguì in vari film, ad esempio Alice in Wonderland (sotto): Helena era la Regina di cuori. Attrice e regista si sono lasciati all’improvviso, e lei ha spiegato: «Ho sofferto di depression­e quando è finita tra di noi». AGLI ANTIPODI A sinistra, la Bonham Carter nei panni della regina madre Elisabetta ne Il discorso del re, accanto a Colin Firth, che interpreta­va Giorgio VI. Fu una donna protettiva e solare. Il contrario della malefica strega (a destra) che ha portato sul grande schermo nel film Harry Potter e l’ordine della fenice.
DUE “FUORI DI TESTA” Londra. Helena Bonham Carter e Tim Burton, oggi 61 anni, nel 2012. Allora erano, come diceva lei, una coppia fuori di testa. Il sodalizio sentimenta­le e artistico iniziò nel 2001, quando lui la scritturò per Il pianeta delle scimmie. Il connubio proseguì in vari film, ad esempio Alice in Wonderland (sotto): Helena era la Regina di cuori. Attrice e regista si sono lasciati all’improvviso, e lei ha spiegato: «Ho sofferto di depression­e quando è finita tra di noi». AGLI ANTIPODI A sinistra, la Bonham Carter nei panni della regina madre Elisabetta ne Il discorso del re, accanto a Colin Firth, che interpreta­va Giorgio VI. Fu una donna protettiva e solare. Il contrario della malefica strega (a destra) che ha portato sul grande schermo nel film Harry Potter e l’ordine della fenice.
 ??  ?? A SPASSO CON IL TOY BOY Londra. Helena a braccetto di Rye Dag Holmboe, lo scrittore di origini scandinave di 32 anni con cui fa coppia fissa da un annetto. «È una donna imprevedib­ile, non stupisce che ora abbia un toy boy», dicono gli amici.
A SPASSO CON IL TOY BOY Londra. Helena a braccetto di Rye Dag Holmboe, lo scrittore di origini scandinave di 32 anni con cui fa coppia fissa da un annetto. «È una donna imprevedib­ile, non stupisce che ora abbia un toy boy», dicono gli amici.
 ??  ??

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy