GENTE

Carolina Stramare, Miss Italia 2019 DI ROBERTA SPADOTTO

- di Roberta Spadotto

«QUANDO MORÌ, UN ANNO FA, MI CHIUSI NEL DOLORE», SVELA CAROLINA STRAMARE. «MI HA AIUTATO A SUPERARE QUEL VUOTO UN LIBRO CON NOTE SCRITTE DA LEI, IN CUI MI DICEVA DI NON MOLLARE». LA REGINETTA, GIÀ MODELLA AFFERMATA, HA ANCHE UN ALTRO SEGRETO: «UN RAGAZZO SPECIALE. E NON LO LASCERÒ!»

Aguardarla nelle foto postate sul suo profilo Instagram, si capisce che Carolina Stramare era destinata a diventare una diva: capelli corvini, occhi smeraldo, un fisico da far invidia alle top model. Eppure, durante la finale di Miss Italia, tornata trionfalme­nte in Rai in occasione dei suoi 80 anni, Carolina ha rischiato di non arrivare nemmeno sul podio: era stata eliminata e poi ripescata dalla giuria tecnica delle ex Miss storiche capeggiate da Gina Lollobrigi­da. Il televoto ha fatto il resto: con il 36 per cento di preferenze la Stramare ha battuto anche la favorita Sevmi Fernando, la ragazza di origini cingalesi bersagliat­a prima, durante e dopo la gara da insulti razzisti. La nuova Miss Italia comincia dunque sotto una buona stella: la sorte del ripescaggi­o era toccata nel 2008 anche a Miriam Leone, oggi attrice affermata al cinema e in Tv. «Non ci spera

vo più», ha sussurrato la vincitrice trattenend­o le lacrime. Lacrime di gioia e di rimpianto, perché tra il pubblico del Palazzetto dello Sport di Jesolo c’era tutta la sua famiglia, non mamma Cristina, scomparsa a luglio dell’anno scorso a soli 50 anni. Ma è a lei che è andato il pensiero di Carolina nel momento del trionfo: «Dedico la vittoria alla mia mamma che mi guarda sempre da lassù», ha detto.

Carolina Stramare, Miss Lombardia (la regione non vinceva il titolo da 29 anni) è nata il 27 gennaio 1999 a Genova, non ha fratelli, e si è trasferirs­i a 6 anni con la madre a Vigevano dopo la separazion­e dei genitori. Suo padre Romeo è rimasto invece a vivere in Liguria dove gestisce un negozio di arredament­o. Con i nonni materni, Giovanni ed Elena, che l’hanno vista crescere e che le sono stati vicini nel momento più straziante del lutto, Carolina ha un rapporto speciale: «Sono per me come secondi genitori», dice. «I miei due biglietti per la finale sono andati a loro». Ma tra il pubblico di Jesolo c’erano anche il papà e il fidanzato Alessio Falsone, imprendito­re nel settore della ristorazio­ne e allenatore di calcio. «Sono riusciti a procurarsi due ingressi in più e così, alla fine, erano presenti tutte le persone importanti della mia vita».

Tutte tranne una. «Ero molto legata a mia madre», racconta Carolina a Gente. «Durante il mio ultimo anno di liceo si era ammalata di tumore. E in un anno e mezzo ci ha lasciato. Per me è stato penoso vederla soffrire dei pesanti cicli di chemiotera­pia che la costringev­ano in ospedale. Poi, quando è morta, non sono riuscita ad accettare il dolore, ero come congelata. Mi attaccavo con forza alla mia vita, non volevo che nulla cambiasse. Ho dovuto andare in psicote

rapia per poter affrontare quel vuoto. Ma molto mi ha aiutato la mia famiglia facendomi vivere questo lutto come un aspetto dell’esistenza e così sono riuscita ad andare avanti». La vita di Carolina si divide tra gli studi all’Accademia di Belle Arti, l’equitazion­e che pratica a livello agonistico dall’età di 9 anni e le passerelle. «Ho studiato grafica e design», spiega, «perché volevo seguire le orme di papà». Nel frattempo la ragazzina dagli occhi color del mare è diventata una splendida donna che sfiora il metro e ottanta e qualche anno fa ha cominciato a guardare oltre a un futuro già scritto come ristruttur­atrice di interni. «È stato mio padre», dice, «a indirizzar­mi nel mondo della moda. Sfilo da quando avevo 17 anni per importanti griffe, tra cui Colmar, Tezenis, Philipp Plein». E allora ecco il segreto dei bellissimi scatti sui social. «Sono tutti fatti da fotografi profession­isti», spiega Carolinae. «Ovunque io vada, cerco di trovare qualcuno che possa farmi foto che mi aiutino a promuoverm­i». Ed è questo il motivo per cui la modella di Vigevano ha partecipat­o a Miss Italia. «Desideravo visibilità», ammette, «ma non pensavo di vincere». E invece la corona di più bella la catapulta ancora una volta in un futuro non scritto fatto di opportunit­à e incontri, di cui ancora non è cosciente. «Il salto a ostacoli è la mia specialità preferita nell’equitazion­e», dice, «ed è anche una metafora della mia vita».

Durante le selezioni del concorso, Carolina non si è mai separata dal romanzo Mia madre è un fiume di Donatella Pietranton­io. «Me lo regalò la mamma nei suoi ultimi giorni di vita», svela. «Vi ha scritto note, consigli, pensieri a bordo pagina. Messaggi in cui mi dice che mi vorrà sempre bene e che la vita è bella e vale la pena viverla. Anche ora che non c’è più, queste sue parole mi aiutano a trovare l’equilibrio ogni giorno». Ed è questo il motivo per cui, malgrado tanto dolore, quello sguardo cristallin­o non si è offuscano, anzi ha brillato più di quelli delle altre finaliste del concorso. «Il merito della mia serenità», conclude Carolina, «è anche di Alessio. Stiamo insieme da 8 mesi e mi ha aiutato tanto a rielaborar­e il lutto. Anche se ora tutti mi dicono che ci lasceremo presto, che capita a tutte le Miss Italia a causa dei troppi impegni, io dico che non sarà cosi: lui è speciale». E a guardali insieme, sorridenti ed entrambi bellissimi, lo speriamo anche noi.

«PUNTAVO AD AVERE VISIBILITÀ, NON MI ASPETTAVO DI VINCERE»

 ??  ?? CONSAPEVOL­E DELLA SUA BELLEZZA Carolina Stramare, 20 anni, mostra la sua avvenenza e dimostra di saper posare come modella. In effetti prima di arrivare a Miss Italia e vincere il titolo (a sinistra) ha accumulato esperienze in sfilate per alcune griffe e ha posato per vari fotografi profession­isti (come in questa immagine tratta dal suo profilo Instagram).
CONSAPEVOL­E DELLA SUA BELLEZZA Carolina Stramare, 20 anni, mostra la sua avvenenza e dimostra di saper posare come modella. In effetti prima di arrivare a Miss Italia e vincere il titolo (a sinistra) ha accumulato esperienze in sfilate per alcune griffe e ha posato per vari fotografi profession­isti (come in questa immagine tratta dal suo profilo Instagram).
 ??  ?? «LA MIA VITA È UNA CORSA A OSTACOLI» La più bella d’Italia posa tra i cavalli, animali amatissimi. «Pratico l’equitazion­e agonistica dall’età di 9 anni», racconta. «La specialità che prediligo è la corsa a ostacoli, che è anche una metafora della mia vita segnata da imprevisti, salti, cambiament­i repentini».
«LA MIA VITA È UNA CORSA A OSTACOLI» La più bella d’Italia posa tra i cavalli, animali amatissimi. «Pratico l’equitazion­e agonistica dall’età di 9 anni», racconta. «La specialità che prediligo è la corsa a ostacoli, che è anche una metafora della mia vita segnata da imprevisti, salti, cambiament­i repentini».
 ??  ?? GRANDI OCCHI VERDI Un primo piano della nuova Miss Italia che mette in risalto gli occhi verdi, ereditati da papà Romeo. Il suo profilo Instagram conta già 125 mila follower.
GRANDI OCCHI VERDI Un primo piano della nuova Miss Italia che mette in risalto gli occhi verdi, ereditati da papà Romeo. Il suo profilo Instagram conta già 125 mila follower.
 ??  ?? «ORA HO LORO, I MIEI NONNI» Subito dopo l’incoronazi­one, Carolina riceve gli abbracci e i baci dei nonni materni Giovanni ed Elena Risso. «Mi hanno vista crescere», dice Miss Italia. «Per me sono secondi genitori».
«ORA HO LORO, I MIEI NONNI» Subito dopo l’incoronazi­one, Carolina riceve gli abbracci e i baci dei nonni materni Giovanni ed Elena Risso. «Mi hanno vista crescere», dice Miss Italia. «Per me sono secondi genitori».
 ??  ?? «DA OTTO MESI ALESSIO È LA MIA FORZA» Carolina Stramare con il fidanzato Alessio Falsone, 20 anni. Fanno coppia da otto mesi. «Lui mi ha molto aiutata a elaborare il lutto», racconta. «Tutti mi dicono che il destino di Miss Italia è quello di lasciare il fidanzato. Per me non sarà così».
«DA OTTO MESI ALESSIO È LA MIA FORZA» Carolina Stramare con il fidanzato Alessio Falsone, 20 anni. Fanno coppia da otto mesi. «Lui mi ha molto aiutata a elaborare il lutto», racconta. «Tutti mi dicono che il destino di Miss Italia è quello di lasciare il fidanzato. Per me non sarà così».
 ??  ?? «DI LEI MI MANCA TUTTO, ANCHE I LITIGI» Uno tenero scatto di Carolina a pochi mesi con la madre Cristina, scomparsa per un tumore a luglio 2018. «Era bella, piena di pregi e anche un po’ apprensiva», dice Miss Italia. «Per questo discutevam­o spesso. Ma ora mi manca tutto, anche quei litigi».
«DI LEI MI MANCA TUTTO, ANCHE I LITIGI» Uno tenero scatto di Carolina a pochi mesi con la madre Cristina, scomparsa per un tumore a luglio 2018. «Era bella, piena di pregi e anche un po’ apprensiva», dice Miss Italia. «Per questo discutevam­o spesso. Ma ora mi manca tutto, anche quei litigi».

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy