GENTE

PERCHÉ IL PAPA HA DETTO CHE «LE CRITICHE DEGLI AMERICANI SONO UNA MEDAGLIA»?

Durante il volo nel corso del recente viaggio in Africa Francesco ha pronunciat­o questo strano commento. A che cosa si riferiva, come va interpreta­to?

-

Èabbastanz­a noto da tempo che la destra cattolica americana, vescovi compresi, incita il Papa alle dimissioni perché “troppo di sinistra”. Le cose che danno più fastidio dell’ultradestr­a americana sono: l’insistente invito di Papa Francesco perché la Chiesa sia povera e per i poveri, le pesanti critiche al neoliberis­mo e “all’economia che uccide”, la denuncia contro il traffico d’armi. Durante l’ultimo viaggio in Africa, sull’aereo gli è stato presentato il volume che ha raccolto tutti questi interventi e che si intitola Come l’ America vuole cambiare il Papa. C’ erano da aspettarsi alcune battute, com’è nel suo stile. Io che ho conosciuto Francesco quando era cardinale a Buenos Aires, di quelle parole ho colto il lato sarcastico e credo di aver colto bene. La segreteria vaticana, invece, è corsa ai ripari: «In un contesto informale, il Papa ha voluto dire che considera sempre un onore le critiche, particolar­mente quando vengono da pensatori autorevoli e in questo caso da una nazione importante». Certamente il Papa ama e stima tutti e quindi anche gli americani. Ma fa anche l’impossibil­e perché il Vangelo valga più della gerarchia, perché tutto il mondo capisca che la deforestaz­ione fa male e perché anche gli Stati Uniti abbiano il coraggio di uscire dalla cruna dell’ago, prima che sia troppo tardi. ( Nellafoto,Francesco,82,involo).

 ??  ??
 ??  ?? Risponde DON ANTONIO MAZZI fondatore comunità Exodus
Risponde DON ANTONIO MAZZI fondatore comunità Exodus

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy