Bi­so­gna sa­per sce­glie­re

Giallo Zafferano - - 30 Modi Per Dire -

Dal pun­to di vi­sta com­mer­cia­le, vie­ne de­fi­ni­ta car­ne tri­ta (o ma­ci­na­ta) quel­la di­sos­sa­ta, sot­to­po­sta a ma­ci­na­zio­ne e con­te­nen­te me­no dell’1% di sa­le. Dun­que si trat­ta di un pro­dot­to sen­za con­ser­van­ti e che quin­di de­ve es­se­re ne­ces­sa­ria­men­te fre­sco; so­prat­tut­to se si tie­ne con­to del­la al­ta de­pe­ri­bi­li­tà do­vu­ta al­la mag­gio­re su­per­fi­cie espo­sta e al fat­to che le mem­bra­ne cel­lu­la­ri ven­go­no fran­tu­ma­te dal­la ma­ci­na­zio­ne. La più uti­liz­za­ta in cucina è quel­la di man­zo, che si pre­sta al­le più di­ver­se pre­pa­ra­zio­ni, dal­le pol­pet­te al ra­gù, da­gli ham­bur­ger al­le tar­ta­re. Ma non tut­ta la car­ne tri­ta è ugua­le e, co­me si ve­de qui a de­stra, ogni pre­pa­ra­zio­ne ri­chie­de quel­la giu­sta, per il ta­glio, la quan­ti­tà di gras­so e il ti­po di ma­ci­na­tu­ra. Un con­si­glio che vi con­sen­te di non sba­glia­re mai è quel­lo di evi­ta­re la car­ne trop­po gras­sa per­ché è ot­te­nu­ta da scar­ti o da pez­zi di scar­sa qua­li­tà.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.