So­no bel­li da ve­de­re e da toc­ca­re, co­lo­ra­ti e smart. I nuo­vi soin ad al­to tas­so di sen­so­ria­li­tà ed ef­fi­ca­cia, mor­bi­di e p ia­ce­vo­li da ap­pli­ca­re, ren­do­no la pel­le lu­mi­no­sa e le­vi­ga­ta all’istan­te. Ma la­vo­ra­no an­che in pro­fon­di­tà per pre­ve­ni­re e c om­bat­te­re

Glamour (Italy) - - DA PRIMA PAGINA -

i di­ce nien­te il no­me di Pel­le­gri­no Tyss? È il pro­ta­go­ni­sta di un me­ra­vi­glio­so rac­con­to di E. T. A. Hof­f­mann, ge­nia­le scrit­to­re e com­po­si­to­re te­de­sco di ini­zio Ot­to­cen­to. Am­bien­ta­zio­ne: not­te di Na­ta­le, in una gran­de di­mo­ra si­len­zio­sa. Pel­le­gri­no Tyss è fe­li­ce ed ec­ci­ta­to, per­ché sta per apri­re i suoi re­ga­li. Quin­di ini­zia a scar­ta­re a uno a uno i pac­chet­ti, dai qua­li fuo­rie­sco­no i gio­cat­to­li che de­si­de­ra­va. Sco­pria­mo, pe­rò, che non è un bam­bi­no, ma un uo­mo di ben 37 an­ni. E che quei pac­chet­ti re­ga­lo li ha pre­pa­ra­ti con cu­ra lui stes­so, un po’ per non ab­ban­do­na­re la sua par­te in­fan­ti­le, un po’ per far fin­ta di non es­se­re so­lo. In­con­tre­rà poi una pul­ce, che gli do­ne­rà una mi­nu­sco­la len­te, per con­sen­tir­gli di leg­ge­re i pen­sie­ri de- gli al­tri. Ma que­sta è un’al­tra storia. Quel che qui ci in­te­res­sa è che fa­re i re­ga­li a se stes­si, fin­gen­do di sor­pren­der­se­ne, è un bel se­gno di fol­lia. A me­no che non si trat­ti di cre­me di bel­lez­za. Per­ché, di­cia­mo­ce­lo, far­si una coccola è un di­rit­to sa­cro­san­to, per­lo­me­no a Na­ta­le. E re­ga­lar­si un soin più o me­no lus­suo­so, ma ul­traef­fi­ca­ce, che re­sti­tui­sca fre­schez­za al vi­so, eli­mi­ni qual­che se­gno d’età, le­vi­ghi le ru­ghet­te, rim­pol­pi i con­tor­ni e il­lu­mi­ni l’in­car­na­to è quan­to di me­glio ci sia. Fa­te la pro­va. Que­st’an­no, do­na­te sie­ri, flui­di e cre­me al­le ami­che e ve­dre­te quan­to ne sa­ran­no fe­li­ci. Per­ciò, co­me Pel­le­gri­no Tyss, au­to­riz­za­te­vi a met­te­re sot­to l’al­be­ro il mi­glio­re dei soin. Per una vol­ta, non pen­sa­te a far pia­ce­re sem­pre e so­lo agli al­tri. Sof­fer­ma­te­vi un po’ an­che su di voi.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.