Il Fatto Quotidiano

Bitcoin, improvviso crollo per uno studio: “Vendite manipolate”

-

▶È UN PERIODO

di potenti alti e bassi per il Bitcoin, come d’altronde è naturale: ieri i prezzi sono scesi fino a 6.089,33 dollari, il valore minore registrato­si da inizio febbraio ad oggi. Dopo l’attacco hacker dei giorni scorsi, a scatenare la nuova ondata di vendite è stata la ricerca pubblicata dall’Università del Texas, secondo cui almeno la metà dei guadagni di bitcoin sia stata artificial­e, manipolato. In particolar­e, lo studio evidenzia come il sito Bitfinex , specializz­ato nello scambio di criptovalu­te, avrebbe potuto utilizzare la moneta virtuale Tether, di sua proprietà, per generare una falsa domanda di bitcoin e, quindi, spingere i prezzi. Ieri la criptovalu­ta ha perso il 9,6 per cento, il 4,8 sulla settimana. A pesare è stata anche la notizia della stretta voluta dalle autorità giapponesi, che hanno ordinato alle sei maggiori piattaform­e del Paese – tutte regolarmen­te autorizzat­e a svolgere le loro operazioni dall’autorità governativ­a – di migliorare le loro pratiche di attività e in particolar­e di focalizzar­si sulle pratiche virtuose di antiricicl­aggio.

 ??  ??

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy