“La con­dan­na è giu­sta, ma ri­fa­rei tut­to”

Gae­ta­no In­trie­ri Il con­su­len­te di To­ni­nel­li e la sen­ten­za per ban­ca­rot­ta nel­la vi­cen­da Gan­dalf

Il Fatto Quotidiano - - POLITICA - DAN.MAR.

Gae­ta­no In­trie­ri è do­cen­te di Con­trol­lo di ge­stio­ne a Tor Ver­ga­ta di Roma, un ma­na­ger del set­to­re ae­ro­nau­ti­co che ha stu­dia­to al­la Boc­co­ni e al Mit ( Mas­sa­chu­setts In­sti­tu­te of Tech­no­lo­gy). Ma è so­prat­tut­to il tec­ni­co che ave­va sco­per­to il fal­li­men­to Ali­ta­lia mol­ti me­si pri­ma che fos­se uf­fi­cial­men­te di­chia­ra­to. Ora, In­trie­ri col­la­bo­ra con il mi­ni­stro dei Tra­spor­ti, Da­ni­lo To­ni­nel­li, co­me esper­to del­la Strut­tu­ra di mis­sio­ne e cu­ra i dossier più im­por­tan­ti. Al­cu­ni gior­ni fa, sul­la stam­pa è sta­ta ri­ti­ra­ta fuo­ri la sto­ria di 15 an­ni fa del­la com­pa­gnia Gan­dalf, di cui In­trie­ri fu am­mi­ni­stra­to­re e per cui ha su­bi­to una con­dan­na pe­na­le.

Per­ché è sta­to con­dan­na­to? Quan­do nel 2003 fui chia­ma­to in Gan­dalf a fare l’am­mi­ni­stra­to­re, tro­vai una so­cie­tà so­spe­sa dal­la Bor­sa e in un uno sta­to co­ma­to­so. Per sal­va­re l’azien­da e ri­lan­ciar­la fui co­stret­to a pa­ga­re 420 mi­la eu­ro a una so­cie­tà ame­ri­ca­na, la Aws, che per Gan­dalf ave­va ef­fet- tua­to una me­dia­zio­ne con i les­sor di al­cu­ni ae­rei e cu­ra­to l’in­gres­so di al­tri Boeing 737 ne­ces­sa­ri per da­re un fu­tu­ro al­la com­pa­gnia.

Per­ché pa­gò di ta­sca sua? Pa­gai io, ma era­no sol­di che mi era­no sta­ti con­se­gna­ti dal­la so­cie­tà. Gli ame­ri­ca­ni non vo­le­va­no es­se­re pa­ga­ti uf­fi­cial­men­te da Gan­dalf, per­ché te­me­va­no fal­lis­se e non vo­le­va­no perdere i sol­di. Non ave­vo scel­ta se vo­le­vo sal­va­re l’azien­da e tu­te­la­re la­vo­ra­to­ri e azio­ni­sti.

Ma co­sì com­mi­se una scor­ret­tez­za?

Sen­za dub­bio, è co­sì. Per que­sto so­no sta­to con­dan­na­to e la con­dan­na è giu­sta se si con­si­de­ra l’aspet­to for­ma­le del­la sto­ria. Ri­spet­to la sen­ten­za, ov­via­men­te, pe­rò ri­fa­rei su­bi­to le stes­se co­se che fe­ci al­lo­ra, ne va­le­va la pe­na. Ero co­sì con­vin­to del­la mia in­no­cen­za per quan­to ri­guar­da la so­stan­za che al­lo­ra ri­fiu­tai di pat­teg­gia­re per una pe­na ri­si­bi­le. La pen­so tut­to­ra co­sì.

Ri­fa­reb­be que­sto sba­glio? Il ri­sul­ta­to di quel l’er­ro­re fu che Gan­dalf fu sal­va­ta, ri­lan­cia­ta e di nuo­vo quo­ta­ta in Bor­sa. Non so­no so­lo io che lo di­co, è ri­co­no­sciu­to per­fi­no nel­la sen­ten­za che mi con­dan­na.

Qual è sta­ta la con­dan­na?

Ban­ca­rot­ta frau­do­len­ta. Due an­ni e 4 me­si in pri­mo gra­do nel 2015 poi ri­dot­ti in ap­pel­lo a 2 an­ni e 2 me­si che in­fi­ne so­no sta­ti to­tal­men­te con­do­na­ti in quan­to i fat­ti ri­sal­go­no a un pe­rio­do pre­ce­den­te al 2006. Non ho mai na­sco­sto con nes­su­no la con­dan­na e ora aspet­to la ria­bi­li­ta­zio­ne.

Cioè?

Il mio av­vo­ca­to mi in­for­ma che, an­che in se­gui­to al fat­to che non ci so­no condotte cen­su­ra­bi­li suc­ces­si­ve al­la sen­ten­za, il ‘prov­ve­di­men­to di ria­bi­li­ta­zio­ne è sta­to eva­so po­si­ti­va­men­te dall’Uf­fi­cio di Pro­cu­ra ge­ne­ra­le pres­so la Cor­te d'ap­pel­lo’. Aspet­to la de­ci­sio­ne fi­na­le.

Lei cre­de che la sto­ria di Gan­dalf e la con­dan­na sia­no sta­te rie­su­ma­te per col­pi­re il suo la­vo­ro al mi­ni­ste­ro? For­se vo­glio­no in­tral­cia­re il la­vo­ro del mi­ni­stro To­ni­nel­li. Di si­cu­ro mi oc­cu­po di dossier im­por­tan­ti.

Di che co­sa si sta oc­cu­pan­do? In per­fet­ta in­te­sa con Al­ber­to Chio­vel­li, coor­di­na­to­re del­la Strut­tu­ra di mis­sio­ne, sto la­vo­ran­do al pia­no in­du­stria­le di Ali­ta­lia, ho la­vo­ra­to sul­la brut­ta sto­ria dell’ae­reo di Ren­zi, ho in­di­vi­dua­to mol­te ir­re­go­la­ri­tà nel bi­lan­cio Anas. In­fi­ne mi oc­cu­po pu­re del rad­dop­pio di Fiu­mi­ci­no su cui si so­no con­cen­tra­ti i Be­net­ton.

Per sal­va­re l’azien­da do­vet­ti pa­ga­re 420 mi­la eu­ro a una dit­ta ame­ri­ca­na che pre­te­se i sol­di da me e non dal­la so­cie­tà, che me li ave­va da­ti

Al mi­ni­ste­ro Gae­ta­no In­trie­ri

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.