Il Foglio Quotidiano

Le ricariche sono tutte uguali

NON TUTTE LE BEV REGGONO LE COLONNINE ULTRARAPID­E

-

Le ricariche non sono tutte uguali. E neppure le batterie delle auto elettriche. Quando si acquista una BEV è fondamenta­le avere bene in mente se per noi sarà più utile un’auto con una grande autonomia (sopra i 300 km diciamo) oppure un’auto che si può ricaricare molto velocement­e.

Perché, fate ben attenzione, non tutte le auto possono essere attaccate alle colonnine HPC (high power charging) da 150 kw. A parte le HPC che non sono ancora frequentis­sime in Italia, possiamo dividere la rete di colonnine pubbliche in due categorie principali: a corrente alternata o a corrente continua. Le prime sono quelle più diffuse in città e forniscono in genere una potenza di ricarica che varia dai 7 ai 22 kw.

Le secondo invece, si dividono a loro volta in Fast e Superfast. Le Fast possono assicurare una potenza di ricarica fino ai 60 kw, mentre le Superfast garantisco­no una ricarica molto veloce (tra i 15 e i 20 minuti) grazie a potenze che vanno da 100 a 350 kw.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy