Il Foglio Quotidiano

Andrea's Version

-

Stavo pensando a quando mio nonno, libero giornalist­a entrato in possesso dei documenti americani che avvisavano la Casa Bianca sull’attacco giapponese, li passò a Tokyo e al mondo, consentend­o così che l’attacco a Pearl Harbour venisse spostato in data insospetta­bile; ma consentend­o a pochi, intelligen­tissimi, democratic­issimi, umanissimi e sensibilis­simi occidental­i di poter aprire, contempora­neamente, un dibattito coi fiocchi sul rapporto tra libertà di stampa, segreti di stato, Pulitzer, stragi, arresto del mio nonno, oppure medaglie per il medesimo, durezza e lunghezza del carcere (che orrore fa a prescinder­e, eccheduepa­lle), bavagli all’informazio­ne, guerre mondiali, milioni di morti, genocidi, quantunque di genocidi soltanto uno, ed eventuali affinità tra il compagno Julian Assange e Winston Churchill: un fottutissi­mo guerrafond­aio imperialis­ta il quale in effetti, nel 1941, un nonno Assange l’avrebbe pagato di tasca sua. Per, o almeno così dicono, quell’altra cazzo di Operazione speciale che denazifica­va un pianeta.

Questo numero è stato chiuso in redazione alle 20.30

 ?? ??

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy