LUG16

Un ve­li­sta, mil­le ani­me. Sco­pria­mo chi è Federico Michetti, re­ga­tan­te e team ma­na­ger di suc­ces­so, pre­si­den­te di Mel­ges Eu­ro­pe e ap­pas­sio­na­to cro­cie­ri­sta. E co­me, da per­fet­to “si­gnor nes­su­no”, ha sa­pu­to en­tra­re, sot­to mol­te­pli­ci aspet­ti, nell’Olim­po del­la

Il Giornale della Vela - - Magazine - Eglio for­se la­sciar perdere”. la­st but not lea­st,è “De­ci­se, all’im­prov­vi­so, di vo­ler ve­leg­gia­re”, “Ac­qui­stò pri­ma un Din­ghy, poi un 505, un Al­pa 10.50 e in­fi­ne il Sa­moa, il Car­ter 43 del 1972 che tut­to­ra rap­pre­sen­ta il cen­tro del­la mia fa­mi­glia, su cui ho

MQue­sto il pri­mo pen­sie­ro del quat­tor­di­cen­ne Federico Michetti do­po l’ul­ti­mo po­sto ot­te­nu­to alla sua pri­ma re­ga­ta na­zio­na­le 420 a Ca­glia­ri, nel 1987. Il gio­va­ne to­ri­ne­se, ca­par­bia­men­te, ac­can­to­nò i suoi dub­bi e pro­se­guì per la sua stra­da. Ora Michetti con­ta ot­to ti­to­li mon­dia­li e al­tret­tan­ti eu­ro­pei nel suo pal­ma­res, ri­co­pre il ruo­lo di pre­si­den­te di Mel­ges Eu­ro­pe (aven­do con­tri­bui­to enor­me­men­te alla dif­fu­sio­ne del­la clas­se nel Vec­chio Con­ti­nen­te) e, sta­to ed è team ma­na­ger di as­so­lu­to suc­ces­so (tra i tan­ti suoi “clien­ti” fi­gu­ra il no­me di Ro­ber­tis­si­ma, Joe Fly e oggi il Team Pin­ta di Mi­chael Ill­bruck). Sia be­ne­det­ta la sua te­star­dag­gi­ne!

UNA PASSIONE TRAMANDATA La sto­ria ve­li­ca di Federico, na­to nel 1973, ini­zia gra­zie al pa­dre ber­ga­ma­sco: rac­con­ta Michetti.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.