360°

Dal 2 al 5 mag­gio 2019 il VELA Fe­sti­val e la VELA Cup non cam­bia­no se­de, an­zi. Sa­rà sem­pre a San­ta Mar­ghe­ri­ta Li­gu­re, fe­ri­ta dal­la ter­ri­bi­le tem­pe­sta. Perché il po­po­lo dei ve­li­sti non ab­ban­do­na chi è in dif­fi­col­tà. Per con­clu­de­re ri­fles­sio­ni sul­la vela l’

Il Giornale della Vela - - Sommario -

San­ta Mar­ghe­ri­ta non ti ab­ban­do­nia­mo

La fra­se più toc­can­te ce l’ha scrit­ta in un wha­tsapp il sin­da­co di San­ta Mar­ghe­ri­ta Li­gu­re Pao­lo Do­na­do­ni do­po che gli ave­va­mo con­fer­ma­to che nul­la cam­bia, ec­co­la: “La vo­stra scel­ta di con­fer­ma­re il VELAFe­sti­val a San­ta Mar­ghe­ri­ta li­gu­re per il 2-5 mag­gio 2019 ha iniet­ta­to for­za in tut­ti noi. Vin­ce­re­mo in­sie­me”. De­ci­ne di te­le­fo­na­te, sms, wha­tsapp in que­sti gior­ni si so­no suc­ce­du­te sul mio vec­chio smart­pho­ne. La do­man­da era sem­pre la stes­sa: cosa fa­te? Il VELAFe­sti­val e la VELA Cup, in pro­gram­ma dal 2 al 5 mag­gio 2019 a San­ta Mar­ghe­ri­ta Li­gu­re e Por­to­fi­no, so­no con­fer­ma­te o sa­re­te co­stret­ti a tro­va­re un’al­tra se­de? Noi vi ri­spon­dia­mo pub­bli­ca­men­te che, co­me se non fos­se suc­ces­so nul­la, la nuo­va edi­zio­ne del VELAFe­sti­val e del­la VELA Cup si svol­ge­rà nel Gol­fo del Ti­gul­lio, nel­la Li­gu­ria di Le­van­te, al­le da­te pre­vi­ste. Non im­por­ta se, co­me te­sti­mo­nia­to dal­le im­ma­gi­ni che pub­bli­chia­mo nel­le pa­gi­ne suc­ces­si­ve, le fe­ri­te in­fer­te dal­la fu­ria de­gli ele­men­ti so­no gra­vi. Ra­gio­ne di più per non ab­ban­do­na­re San­ta Mar­ghe­ri­ta e Por­to­fi­no in que­sto dif­fi­ci­le momento, ci sia­mo det­ti in una riu­nio­ne di re­da­zio­ne con­vo­ca­ta d’ur­gen­za. Ci sa­ran­no di­sa­gi? Non lo sap­pia­mo e non lo san­no nep­pu­re gli ami­ci sin­da­ci del­le due cit­ta­di­ne col­pi­te, con cui ci sia­mo sen­ti­ti per te­sti­mo­nia­re la no­stra so­li­da­rie­tà, con­fer­man­do che noi ci sa­re­mo. E cer­che­re­mo di ren­de­re la gran­de fe­sta del­la vela che or­ga­niz­zia­mo an­co­ra più bel­la, ric­ca, uti­le, pia­ce­vo­le. E con noi, sia­mo cer­ti, ri­spon­de­rà al no­stro ap­pel­lo tut­to il po­po­lo dei ve­li­sti ed ap­pas­sio­na­ti che in que­sti an­ni ha in­va­so San­ta Mar­ghe­ri­ta Li­gu­re e Por­to­fi­no per go­de­re del­lo spet­ta­co­lo di barche, ac­ces­so­ri, ve­li­sti fa­mo­si, gran­di even­ti, re­ga­te per tut­ti che è la gran­de ker­mes­se del VELA Fe­sti­val e e del­la VELA Cup. Ne sia­mo cer­ti, nes­su­no man­che­rà il prossimo an­no dal 2 al 5 mag­gio. Po­co im­por­ta se ci sa­rà da evi­ta­re una bu­ca in ban­chi­na o fa­rà mo­stra di sé una bal­co­na­ta di­vel­ta dal­la fu­ria del mare. Noi e tut­to il po­po­lo del­la vela sia­mo con voi di San­ta Mar­ghe­ri­ta Li­gu­re e Por­to­fi­no. Ci ve­dia­mo dal 2 al 5 mag­gio 2019, li da voi. LA VELA, LO SPORT DA 0 A 100 AN­NI Sa­rà per­chè ho la sua stes­sa ve­ne­ran­da età, ma mi so­no com­mos­so quando la mat­ti­na del 12 no­vem­bre Eu­ge­nio Ruoc­co mi ha sve­glia­to per an­nun­ciar­mi che il 62en­ne Fran­cis Joyon ave­va vin­to la Route du Rhum (re­por­ta­ge a pag. 64), bat­ten­do al fo­to­fi­ni­sh il 35en­ne Fran­cois Ga­bart, da tut­ti con­si­de­ra­to il fa­vo­ri­to. Men­tre mi fa­ce­vo la bar­ba, stra­na­men­te di buon umo­re mal­gra­do una piog­gia in­ces­san­te che da gior­ni mi in­tri­sti­va, mi di­ce­vo: “Lu­ca, lo ve­di che i “vec­chiac­ci” ce la possono fa­re a vin­ce­re nel­la vela!”. Ho pec­ca­to si­cu­ra­men­te di in­sa­no ot­ti­mi­smo. Non so­no cer­to un ma­ri­na­io ec­ce­zio­na­le co­me Joyon e il gior­no pri­ma mi ero ri­pro­mes­so di fa­re un po’ di at­ti­vi­tà fi­si­ca perché il wee­kend pre­ce­den­te men­tre gi­ra­vo un win­ch mi era ve­nu­to un gran fia­to­ne. Ma, ri­per­cor­ren­do un po’ di sto­ria del­la vela, mi so­no re­so con­to che an­che il pri­mo uo­mo ad aver fat­to il gi­ro del mon­do al con­tra­rio, Fran­cis Chi­che­ster, ave­va pas­sa­to da un bel pez­zo i 60 an­ni. E mi so­no ri­cor­da­to di una mitica vit­to­ria in una tran­sa­tlan­ti­ca in so­li­ta­rio nel 1980 di Phil Weld che di an­ni ne ave­va 65. Poi, per fa­re da con­tral­ta­re, mi so­no ri­let­to i com­men­ti, al­cu­ni pro e mol­ti con­tro, del­la no­ti­zia che An­drea Mu­ra (al­tro par­te­ci­pan­te al­la Route du Rhum) ave­va at­tra­ver­sa­to po­chi gior­ni pri­ma il Gol­fo di Bi­sca­glia a vela con a bor­do suo fi­glio Lu­cas di un me­se. For­se è un po’ trop­po, ma di cer­to la vela, è lo sport che si può pra­ti­ca­re da 0 a 100 an­ni. Ne tro­va­te un al­tro di cui si può di­re al­tret­tan­to?

di Lu­ca Oria­ni RECORDMAN ATTEMPATO Il 62en­ne Fran­cis Joyon con il suo Idec ha bat­tu­to il 35en­ne Fra­nçois Ga­bart con Ma­cif per set­te mi­nu­ti do­po 3500 mi­glia di regata da Saint Ma­lo a Point a Pi­tre (Gua­da­lu­pa), con il tempo di 7 gior­ni, 14 ore e 21 mi­nu­ti, bat­ten­do il pre­ce­den­te re­cord di 46 mi­nu­ti e 45 se­con­di.

IN BARCA NEONATO Si chia­ma Lu­cas ed è il fi­glio di An­drea Mu­ra. A un so­lo me­se di vi­ta, con i ge­ni­to­ri, ha at­tra­ver­sa­to il Gol­fo di Bi­sca­glia, dal­la Ga­li­zia a Lo­rient, sull’Open 50 Ven­to di Sar­de­gna. SI RICOMINCIA Il sin­da­co di San­ta Mar­ghe­ri­ta Li­gu­re, Pao­lo Do­na­do­ni ci ha scrit­to: “La vo­stra scel­ta di con­fer­ma­re il VELAFe­sti­val a San­ta Mar­ghe­ri­ta li­gu­re per il 2-5 mag­gio 2019 ha iniet­ta­to for­za in tut­ti noi. Vin­ce­re­mo in­sie­me”

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.