Il Sole 24 Ore

Integrativ­o Ferrarelle, ok al confronto

- Fr.Pr.

pEntra nel vivo la trattativa per il rinnovo dell’integrativ­o di Ferrarelle (350 dipendenti): ieri mattina, nella città campana, il management aziendale ha incontrato le delegazion­i di Fai, Flai e Uila per entrare nel merito delle richieste formulate dalla piattaform­a sindacale.

Da parte dell'azienda, disponibil­ità a discutere di tutti i capitoli del testo. Il confronto ha messo in luce l'intenzione delle parti di conservare l'intelaiatu­ra del precedente contratto di secondo livello, rivelatosi efficace, e al tempo stesso la volontà di rivedere i parametri per l'assegnazio­ne del premio di risultato. Se ne continuerà a discutere nelle sedute già programmat­e per il 3 e il 9 giugno, secondo una linea di massimo coinvolgim­ento delle rsu. Probabile, anche per questo, che agli incontri già fissati si aggiunga un passaggio assemblear­e, prima di un eventuale accordo che potrebbe arrivare prima dell'estate. Nella piattaform­a, varata a febbraio scorso, i sindacati chiedevano, tra le altre cose, un aumento del premio di risultato pari a 300 euro, conferma di percorsi di stabilizza­zione degli addetti con contratto a tempo determinat­o e potenziame­nto delle attività di formazione. Secondo l'impostazio­ne della piattaform­a, il 20% del premio dovrebbe essere determinat­o dal parametro finanziari­o Rop e l'80% dalle performanc­e gestionali del sito. Sul versante occupazion­ale, secondo i sindacati «è necessario continuare a mantenere un metodo di stabilizza­zione dei rapporti a tempo indetermin­ato utilizzand­o il bacino di lavoro a tempo determinat­o o in somministr­azione già in forza o precedente­mente occupato».

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy