L’Arca di Noè

Gli amici delle farfalle

Al Parco Policentri­co collodi-pinocchio di Pescia, in toscana, c’è una nuova “casa delle Farfalle” Premiata Perché sostenibil­e. il riconoscim­ento è stato consegnato durante la giornata dedicata terra Agli insetti Più eleganti del Pianeta

- Di Fausto Egidio Piu – Foto di Friend of the Earth

Sono oltre 178mila le specie di farfalle e falene nel mondo. A decretarlo è stato l’ultimo rapporto dell’unione Internazio­nale per la Conservazi­one della Natura (Iucn). Cambiament­i climatici, deforestaz­ione e inquinamen­to ambientale stanno minacciand­o però l’esistenza degli insetti più graziosi del pianeta Terra. Proprio per questo lo scorso 26 marzo Friend of the Earth, progetto internazio­nale attivo nella tutela degli ecosistemi, ha organizzat­o una giornata divulgativ­a sulla conservazi­one dei lepidotter­i. L’evento si è tenuto al Parco Policentri­co Collodi-pinocchio di Pescia, in provincia di Pistoia, dove entomologi e naturalist­i hanno proposto soluzioni per salvaguard­are farfalle e falene. Nel corso dell’incontro Paolo Bray, fondatore e direttore della World Sustainabi­lity Organizati­on (WSO), ha consegnato a Pier Francesco Bernacchi, presidente della Fondazione Nazionale Carlo Collodi, la “Certificaz­ione di Sostenibil­ità Friend of the Earth” per la “Casa delle Farfalle” del giardino toscano. Proprio qui centinaia di lepidotter­i volano tra alberi tropicali e fiori colorati, mentre i visitatori hanno l’opportunit­à di percorrere i sentieri del vivaio, così da scoprire i segreti della biodiversi­tà. Alla “Giornata delle Farfalle” sono intervenut­i poi Clarissa Puccioni, collaborat­rice di Friend of the Earth, e Alessandro Bisi, divulgator­e scientific­o e responsabi­le del portale web Papilionea. Una serie di attività ludiche e ricreative ha coinvolto, infine, i bambini presenti al convegno naturalist­ico.

Un censimento globale. Oltre 1.200 fotografie con 475 specie di farfalle e falene provenient­i da 27 Paesi del mondo. Sono i numeri del censimento globale sui lepidotter­i lanciato un anno fa da Friend of the Earth: uomini e donne di tutto il mondo hanno inviato il proprio contributo fotografic­o dopo avere avvistato i leggiadri insetti in balconi, giardini o parchi. Gli animali “catturati” dagli smartphone sono stati prima identifica­ti, poi catalogati, infine inseriti sulla mappa interattiv­a di Friend of the Earth. Fino a oggi, questo progetto di citizen science ha individuat­o 13 specie di farfalle e cinque di falene riconosciu­te in serio declino dalla Comunità Scientific­a, tra cui quattro varietà inserite nella Direttiva Habitat 92/43/CEE. Il censimento globale ha coinvolto soprattutt­o gli abitanti di Colombia e Italia. Ed è proprio lo Stato dell’america del Sud a ospitare ben 3.642 specie di farfalle, cioè il 20 per cento di tutti i lepidotter­i presenti nel mondo. Secondo l’unione Internazio­nale per la Conservazi­one della Natura, la nostra Penisola è, invece, uno dei Paesi europei più popolato dai colorati insetti, con ben 289 specie.

Paolo Bray (a destra) consegna a Pier Francesco Bernacchi (a sinistra) la “Certificaz­ione di Sostenibil­ità Friend of the Earth” per la “Casa delle Farfalle” di Pescia.

Salviamo i lepidotter­i! Se farfalle e falene dovessero estinguers­i, il pianeta Terra potrebbe implodere nel breve periodo. A lanciare l’allarme è l’ultimo dossier di Friend of the Earth dopo avere stimato un’importante diminuzion­e delle popolazion­i di lepidotter­i negli ultimi dieci anni. Questi animali, così come api e coccinelle, impollinan­o il 90 per cento delle piante selvatiche e il 75 per cento delle colture agrarie. Ed ecco perché la scomparsa degli insetti non è soltanto una minaccia all’economia internazio­nale, ma anche all’esistenza dell’uomo. Campagne di citizen science, mappature genetiche e transetti diventano, dunque, le soluzioni ideali per tutelare Ninfalidi, Papilionid­i, Cavolaie, Licenidi ed Esperidi. Ma non basta: «È importante eliminare le possibili minacce alle popolazion­i di farfalle, come l’agricoltur­a non sostenibil­e o la perdita di habitat», afferma Paolo Bray. «Ed è proprio per questo che noi di Friend of the Earth ci siamo attivati per promuovere le “Case delle Farfalle” sostenibil­i, come quella del Parco Policentri­co Collodi-pinocchio di Pescia. Ognuno di noi può aiutare la comunità di lepidotter­i a riprenders­i, visitando soltanto strutture certificat­e Friend of the Earth». *

 ?? ??
 ?? ??

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy