Mo­to2, Mor­bi­do die­tro Mar­quez Mo­to3: Fe­na­ti 3°

La Gazzetta dello Sport - - Motomondiale - JEREZ (SPA­GNA)

Fran­co Mor­bi­del­li, pu­pil­lo di Va­len­ti­no Ros­si, bat­tu­to da Alex Mar­quez, fra­tel­lo di Marc, per 46 mil­le­si­mi di se­con­do: da­to cu­rio­so a chi pia­ce gio­ca­re con i nu­me­ri. Con­ti­nuan­do con le sta­ti­sti­che, per Mar­quez è la pri­ma po­le in as­so­lu­to in Mo­to2 (quar­ta del­la car­rie­ra), per Mor­bi­del­li la se­sta pri­ma fi­la con­se­cu­ti­va, a con­fer­ma di una co­stan­za di ren­di­men­to ini­zia­ta a me­tà del­la scor­sa sta­gio­ne e con­ti­nua­ta que­st’an­no con tre suc­ces­si in al­tret­tan­ti GP. La sfi­da per la vit­to­ria sem­bra es­se­re ri­stret­ta a que­sti due pi­lo­ti, com­pa­gni di squa­dra e su­pe­rio­ri a tut­ti nel pas­so, non so­lo nel sin­go­lo gi­ro: Alex, che ave­va con­te­so il suc­ces­so a Fran­co in Ar­gen­ti­na pri­ma di ca­de­re nel fi­na­le, fa­rà di tut­to per con­qui­sta­re quel­lo che sa­reb­be il pri­mo trion­fo in que­sta ca­te­go­ria. «Ho una buo­na op­por­tu­ni­tà, sa­ran­no fon­da­men­ta­li i pri­mi gi­ri» di­ce Mar­quez ju­nior, cam­pio­ne del mon­do Mo­to3 nel 2014. Sa­rà una sfi­da in­te­res­san­te, con Mor­bi­del­li che ha di­mo­stra­to di es­se­re mol­to co­stan­te in prova, con il van­tag­gio di non do­ver ri­schia­re a tut­ti i co­sti per bat­te­re il ri­va­le: può per­met­ter­si una ga­ra di at­te­sa, con­trol­la­re Mar­quez e poi de­ci­de­re, even­tual­men­te, di at­tac­car­lo. Ter­zo Do­me­ni­que Ae­ger­ter (che ri­por­ta la Su­ter in pri­ma fi­la), buon 5° Mat­tia Pa­si­ni, in cre­sci­ta co­stan­te, ot­ti­mo se­sto Pec­co Ba­gna­ia. Nei 15 an­che Lu­ca Ma­ri­ni (11°) e Si­mo­ne Cor­si (13°): so­lo 19° Lo­ren­zo Bal­das­sar­ri.

BE­NE FE­NA­TI In Mo­to3, con­ti­nua la su­pre­ma­zia Hon­da, con tre mo­to in pri­ma fi­la: Jor­ge Mar­tin ( se­con­da po­le do­po quel­la con­qui­sta­ta a «ta­vo­li­no» in Qa­tar), Aron Ca­net e Ro­ma­no Fe­na­ti. Men­tre tut­ti i suoi ri­va­li va­ga­no lun­go la pi­sta al­la ri­cer­ca di un trai­no per mi­glio­ra­re il pro­prio tem­po, Fe­na­ti gi­ra sem­pre da so­lo, pen­san­do so­prat­tut­to a met­ter­si a po­sto per la ga­ra. Con ot­ti­mi ri­sul­ta­ti: do­po il suc­ces­so di Au­stin, può pun­ta­re an­che qui al gra­di­no più al­to del po­dio. Be­ne an­che Ni­co­lò Bu­le­ga, quar­to: qui l’an­no scor­so Bu­le­ga con­qui­stò la pri­ma po­le e il pri­mo po­dio (se­con­do). Può fa­re be­ne, an­che se la KTM sem­bra più dif­fi­ci­le del­la ri­va­le giap­po­ne­se: per sta­re da­van­ti bi­so­gna fa­ti­ca­re di più, è più sem­pli­ce com­met­te­re un er­ro­re. Se­sto po­sto per Nic­co­lò An­to­nel­li, ot­ta­vo per An­drea Mi­gno, 11° Fa­bio Di Gian­nan­to­nio e 14° Enea Ba­stia­ni­ni, qui nuo­va­men­te in dif­fi­col­tà. Co­me ac­ca­de sem­pre in Mo­to3, pro­ba­bi­le una ga­ra di grup­po con vo­la­ta fi­na­le.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.