Ace e mu­ri, Novara vo­la E il so­gno è a un pas­so

1Gio­ve­dì a Modena può vin­ce­re lo scudetto do­po sei fi­na­li Pic­ci­ni­ni: «Io ci cre­do, sia­mo pron­te e ce la vo­glia­mo go­de­re»

La Gazzetta dello Sport - - Pallavolo - Gian Lu­ca Pa­si­ni IN­VIA­TO A NOVARA

Sia­mo qui per so­gna­re, co­sì si leg­ge su uno stri­scio­ne che cam­peg­gia nel­la tri­bu­na dei ti­fo­si di Novara. E’ tan­to che l’Igor so­gna di can­cel­la­re una “ma­le­di­zio­ne tri­co­lo­re” che ar­ri­va da lon­ta­no vi­sto che que­sta squa­dra è ar­ri­va­ta al­la se­sta fi­na­le scudetto, sen­za riu­sci­re mai a vin­cer­lo. E an­che se so­no cam­bia­ti di­ri­gen­ti, al­le­na­to­ri, gio­ca­tri­ci, que­sto “pe­so” aleg­gia in un pa­laI­gor ap­pi­ci­ca­tic­cio e su­da­to, do­ve non en­tra nep­pu­re un fo­glio di car­ta per que­sta ga­ra-3 del­la fi­na­le scudetto che non ti aspet­ti e che sta re­ga­lan­do gran­di emo­zio­ni. Quel­le che ie­ri se­ra han­no ge­la­to il san­gue ai ti­fo­si bian­co blu nel pri­mo set quan­do ha vin­to la sua squa­dra ri­mon­ta­ta e bat­tu­ta. Ma è sta­to so­lo un mo­men­to: poi ag­grap­pa­ta al­le bor­da­te di Ka­ta­ri­na Ba­run-Su­sn­jar (non a ca­so pre­mia­ta con il Tro­feo Gaz­zet­ta nell’ul­ti­ma sta­gio­ne) Novara si è sciol­ta e con l’aiu­to di tut­ta la squa­dra (pan­chi­na com­pre­sa) si è an­da­ta a pren­de­re il suc­ces­so del­la fa­ti­ca, ma an­che un suc­ces­so che la pro­iet­ta in un’al­tra di­men­sio­ne. Mol­to più vi­ci­na a quel so­gno che in­se­gue da an­ni. NI­PO­TE Fran­ce­sca Pic­ci­ni­ni pren­de in brac­cio Zoe (la ni­po­te) che ha una ma­glia con il no­me del­la zia sul­la schie­na. E’ lei. An­co­ra lei ver­reb­be da di­re che ha chiu­so la par­ti­ta e sca­te­na­to la fe­sta dei ti­fo­si di Novara, a fe­steg­gia­re e a da­re 5 al­le pro­prie gio­ca­tri­ci, al ter­mi­ne di una ga­ra che l’Igor ha con­trol­la­to con la bat­tu­ta e li­mi­tan­do gli er­ro­ri, ca­pi­ta­liz­zan­do le fo­la­te of­fen­si­ve ades­so di Ba­run, ades­so di Chi­ri­chel­la, ades­so del­la so­li­ta Pic­ci. Poi gio­stran­do la squa­dra fi­no all’ul­ti­ma ri­sor­sa. Il tec­ni­co Mar­co Fe­no­glio non ha pau­ra di cam­bia­re. E si ve­de. Ci so­no due o tre Novara di­ver­se nel cor­so del­la stes­sa par­ti­ta che ha un an­da­men­to co­stan­te: do­po es­se­re an­da­ta in fu­ga l’Igor si fer­ma: in qua­si tut­ti i set e a vol­te si fa an­che ri­mon­ta­re co­me è ac­ca­du­to in quel pri­mo par­zia­le e co­me suc­ce­de an­che nell’ul­ti­mo. «E’ la no­stra ca­rat­te­ri­sti­ca - spie­ga la ca­pi­ta­na Pic­ci­ni­ni, sot­to gli oc­chi di Zoe -. Che dob­bia­mo cor­reg­ge­re, quan­do ci tro­via­mo in si­tua­zio­ni di van­tag­gio non riu­scia­mo a ca­pi­ta­liz­za­re co­me do­vrem­mo, non riu­scia­mo a uc­ci­de­re il set. Non riu­scia­mo a chiu­de­re la ga­ra. Ma ci sia­mo.E non mol­lia­mo mai. Ed è quel­lo che ab­bia­mo an­che fat­to ve­de­re in que­sta ga­ra-3».

GIOVEDI’ SE­RA « Sap­pia­mo che a Modena sa­rà una ga­ra du­ris­si­ma, per­ché lo­ro ar­ri­ve­ran­no con il col­tel­lo fra i den­ti e fa­ran­no di tut­to per bat­ter­ci. Sia­mo pron­te ad un’al­tra bat­ta­glia». Quel­la che la squa­dra di Gaspari ha pro­va­to a da­re an­che ie­ri se­ra: fin da quan­do con Bian­chi­ni in bat­tu­ta ha re­cu­pe­ra­to il pri­mo set con una se­rie di bat­tu­te av­ve­le­na­te. Ma quel­la fiam­ma­ta del­la schiac­cia­tri­ce to­sca­na non è ba­sta­ta, co­me non so­no ba­sta­te le di­fe­se di Leo­nar­di e la gran­de se­ra­ta di Ne­ri­man Oszoy (20 pun­ti per lei, la mi­glio­re at­tac­can­te del­le ra­gaz­ze LiuJo con un ric­co 46% in at­tac­co men­tre la Bra­ko­ce­vic sta­vol­ta non è an­da­ta ol­tre il 33 per cen­to), un po’ trop­po so­la sul fron­te of­fen­si­vo per spe­ra­re di te­ne­re la par­ti­ta in equi­li­brio più a lun­go. «Ar­ri­va­re qui è sta­ta una gran­de fa­ti­ca. Non è che que­ste co­se ac­ca­do­no per ca­so, ma una fi­na­le scudetto è un per­cor­so lun­go che si co­strui­sce lun­go la sta­gio­ne. E ades­so noi ci sia­mo - con­ti­nua Fran­ce­sca Pic­ci­ni­ni che di scu­det­ti ne ha già vin­ti quat­tro -. Io ci cre­de­vo pri­ma e a mag­gio­re ra­gio­ne ci cre­do di più ades­so che sia­mo a que­sto pun­to. Sia­mo qui e ce la vo­glia­mo go­de­re fi­no in fon­do que­sta sfi­da di fi­na­le. Sia­mo pron­te». Sor­ri­de e tor­na a pren­de­re per ma­no la pic­co­la Zoe. Non ci cre­de so­lo la Pic­ci, ci cre­de an­co­ra una vol­ta tut­ta Novara, che gio­ve­dì si ri­ver­se­rà al Pa­laPa­ni­ni con quel so­li­to stri­scio­ne. Per ve­de­re di can­cel­la­re quel­la ma­le­di­zio­ne tri­co­lo­re...

ORA VO­GLIO CHE LA SQUA­DRA SIA CON­VIN­TA CHE SI PUÒ FA­RE MAR­CO GASPARI TEC­NI­CO MODENA NEI PRI­MI DUE SET LA DIF­FE­REN­ZA L’HA FAT­TA LA LO­RO BAT­TU­TA MAR­CO GASPARI AL­LE­NA­TO­RE MODENA

TARANTINI

Ka­ta­ri­na Ba­run 33 an­ni, croa­ta, op­po­sto dell’Igor Novara, ha fat­to 22 pun­ti nel­la sfi­da di fi­na­le vin­ta con­tro Modena

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.