La Gazzetta dello Sport

L’ATTACCO

-

inviato un video ai genitori poche ore prima di essere ucciso. «Luca non era assolutame­nte preoccupat­o — racconta il padre, Salvatore — ci ha spiegato la sua missione, quali erano gli obiettivi. Per noi la vita è finita, ora bisogna pensare alle nipoti». Ovvero le tre figlie del diplomatic­o, che rientreran­no oggi insieme alla madre, Zakia Seddiki, che si occupa di bambini di strada a Kinshasa. Attanasio, racconta Monica Corna, capo missione salesiana Vis nel Paese, «si era recato nel Nord Kivu per constatare di persona la difficile realtà: per lui era importante essere un testimone». Anche il Papa, ieri, ha ricordato le vittime, invitando a «raccoglier­e l’esemplare testimonia­nza» del diplomatic­o, i cui funerali saranno domani. E se di Iacovacci si ricorda l’impegno nel territorio di Arquata del Tronto dopo il sisma del 2016, colpiscono le parole dell’autista sui social: chiedeva di fermare il «genocidio» nella sua terra. Dove, come spiega l’attivista John Mpaliza, «un paradiso terrestre è da anni un inferno». 2’45’’

Lunedì, nella foresta vicino a Goma, in Congo, sono stati uccisi l’ambasciato­re Luca Attanasio, 46 anni e il carabinier­e di scorta Vittorio Iacovacci, 30. Il diplomatic­o era in Congo dal 2017, il militare doveva tornare a breve in Italia

 ??  ?? L’imboscata nella foresta
L’imboscata nella foresta
 ??  ??
 ??  ?? Omaggio All’aeroporto di Goma, in Congo, una delle due bare coperta da una bandiera tricolore
Omaggio All’aeroporto di Goma, in Congo, una delle due bare coperta da una bandiera tricolore

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy