La Gazzetta dello Sport

Allegri riparte dal 4-4-2 Ma la Signora 2.0 è ancora lontana

-

Icentrali difensivi campioni d’Europa appena tornati, il centrocamp­o praticamen­te ancora da acquistare, Dybala che ancora non s’è visto. Difficile dare giudizi sulla Juve 2.0 di Max Allegri. Il tecnico di Livorno per ora ha proposto un 4-4-2 abbastanza scolastico nel quale ha provato Ramsey davanti alla difesa - gli mancano tempi e geometrie - e poi Danilo (ma lo aveva già fatto Pirlo). Sulle fasce alte, Cuadrado e Bernardesc­hi, al quale ha chiesto movimenti fuori-dentro, quasi da mezzala, ma insomma niente di rivoluzion­ario. Ma del resto Max resta un mago proprio nella semplicità di mettere ogni giocatore nella posizione più adatta, senza eccessive e a volte controprod­ucenti alzate d’ingegno. Bentancur, per esempio: liberato dalla regia pura, in cui non eccelle, e più libero delle progressio­ni palla al piede, che invece appartengo­no al suo repertorio. E comunque la Juve “vera” è ancora ben lontana dall’essere disegnata, a partire dall’attacco, pieno di soluzioni.

 ??  ??

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy