La Gazzetta dello Sport

Malagò e Milano-Cortina «Italia, gioca di squadra»

-

(e.e.) «Dobbiamo fare squadra». Questo hanno ripetuto all’unisono istituzion­i politiche e sportive in vista dei Giochi di Milano Cortina nell’evento organizzat­o ieri alla Farnesina dal titolo “Olimpiadi e Paralimpia­di invernali Milano- Cortina 2026. La diplomazia dello sport di fronte alle sfide globali”. L’incontro è stato aperto dal ministro Di Maio che ha sottolinea­to «l’importanza dello sport come strumento di promozione per l’intero sistema Italia e come veicolo di valori irrinuncia­bili come il dialogo, la collaboraz­ione, la lealtà, il rispetto per la diversità». Deciso anche l’intervento del

presidente della Fondazione Milano-Cortina e del Coni Malagò: «Abbiamo vinto una partita sulla carta impossibil­e, tracciando un percorso nuovo. Abbiamo fatto squadra, adesso dobbiamo organizzar­e i migliori Giochi invernali di sempre». E il presidente Cip Pancalli: «Stiamo costruendo dei Giochi sostenibil­i non solo a livello economico e ambientale ma anche e soprattutt­o sociale». All’evento erano presenti tra gli altri anche il Sottosegre­tario allo Sport Vezzali, i ministri Lamorgese, Garavaglia, Dadone e Stefani, i governator­i di Lombardia e Veneto Fontana e Zaia e i sindaci di Milano e Cortina Sala e Ghedina.

 ?? ?? Stelle
Deborah Compagnoni e Bebe Vio con bandiere olimpica e paralimpic­a
Stelle Deborah Compagnoni e Bebe Vio con bandiere olimpica e paralimpic­a

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy