La Gazzetta dello Sport

Demiral e Muriel Rebus per l’Atalanta Che valuta offerte

- Matteo Spini

Demiral all’Atalanta, anzi no: cosa sarà del turco appena riscattato dai nerazzurri? La telenovela del riscatto si è chiusa venerdì, dopo un periodo in cui lo scenario era mutato più volte: alla fine, i bergamasch­i hanno deciso di versare i 20 milioni alla Juventus.

Va o resta? Il difensore, oggi, è tutto atalantino: la possibilit­à più concreta, comunque, è sempre quella di una sua partenza. Difficilme­nte Demiral resterà a Bergamo anche nella prossima stagione: se arriverà un’offerta da plusvalenz­a, l’intenzione sarebbe quella di lasciare partire il giocatore, reinvesten­do eventualme­nte il ricavato per rinforzare un altro ruolo. Ci sono tanti club alla finestra: l’Inghilterr­a resta l’ipotesi più probabile, con il Newcastle in cima alla lista, poi ci sono le idee spagnole di Siviglia e Atletico Madrid e, in fondo, le alternativ­e in A. L’Atalanta,

comunque, non svenderà Demiral: se non arrivasse l’offerta giusta, potrebbe anche tenerlo in rosa. L’opzione della partenza resta comunque la più solida.

All’attacco Un’altra situazione in bilico è quella di Muriel: se l’Olympique Marsiglia arriverà a offrire 15 milioni, il colombiano potrà partire. Miranchuk, Ilicic e Mihaila (non riscattato) sono in uscita, dunque si cerca intanto un attaccante esterno: per Biuk c’è un accordo di massima con l’Hajduk Spalato, ma non c’è fretta di chiudere e l’Atalanta ha intenzione di pensarci bene. Poi, qualche idea: Minamino del Liverpool (su cui il Monaco è in pole position) è una voce provenient­e dall’Inghilterr­a, Blas del Nantes una suggestion­e. Entrambi sono in uscita e costano 20 milioni. In fascia, Nuno Tavares è la priorità, ma non è facile convincere l’Arsenal a inserire un diritto di riscatto ad una cifra accessibil­e.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy