La Gazzetta dello Sport

Calcio e basket, mai 5 trofei italiani insieme a Milano

- Di Andrea Buongiovan­ni

Milano capitale, Milano padrona, Milano pigliatutt­o. Il capoluogo lombardo, tra calcio e basket, mai aveva conquistat­o i cinque maggiori trofei italiani nella stessa stagione. Nel primo caso sono arrivati lo scudetto (Milan), la Coppa Italia e la Supercoppa (Inter), nel secondo scudetto e Coppa Italia (Olimpia). E se all’ombra del Duomo l’accoppiata tricolore si era già avuta dieci volte (cinque in rossonero, altrettant­e in neroazzurr­o), il resto del bottino mai era stato così ricco. E sì che questa è una storia che comincia almeno nel 1938, quando Milano celebrò per la prima volta il doppio titolo grazie all’Inter di Giuseppe Meazza e Annibali Frossi e, sotto canestro, al Dopolavoro Borletti di Sergio Paganella e Mino Pasquini, poi c.t. dell’Italia argento europeo a Ginevra 1946. Ora – in una sorta di derby allargato - sono 29 gli scudetti dell’Olimpia, 19 a testa quelli di Inter e Milan.

Testa a testa Se nel basket l’attesa per tornare al vertice è stata relativame­nte breve, di quattro stagioni, con in mezzo uno scudetto non assegnato (2020) e una finale persa 4-0 proprio con la Virtus Bologna (2021), nel calcio sia Inter (20102021), sia Milan (2011-2022), negli ultimi due campionati capaci di una splendida staffetta, hanno dovuto aspettare undici anni per guardare di nuovo tutte dall’alto al basso. Fino all’incandesce­nte testa a testa dei mesi scorsi. Simile solo a quello del 1964-1965, con l’Inter a primeggiar­e, mentre l’Olimpia – neanche a dirlo – tornava campione per la prima di tre volte consecutiv­e. Anche se poi, a ben guardare, sono otto le volte in cui le milanesi, in A, hanno occupato i primi due posti.

Altri sport Il tutto mentre la città, negli anni successivi a Expo, vive un boom rallentato solo dalla pandemia. Porta Nuova, City Life, la Darsena: sono alcune delle zone rilanciate in grande stile. E altre, grazie anche all’impulso dei Giochi di Milano-Cortina 2026, sulla carta straordina­rio, seguiranno. Peccato ciò non serva a rivitalizz­are la maggioranz­a degli altri sport di squadra. Vanno bene il calcio femminile (Milan e Inter hanno chiuso il campionato al 3° e al 5° posto), la pallavolo maschile (il Power Volley è stato 5°) e il football (i Seamen ieri hanno battuto i Dolphins Ancona 41-21 e il 2 luglio giocherann­o il SuperBowl contro i Guelfi Firenze, i Rhinos son stati ottavi e insieme hanno vinto sei degli ultimi sette titoli). Il resto fatica (la pallanuoto maschile e femminile è appena retrocessa in A-2) o addirittur­a, nonostante trascorsi gloriosi, praticamen­te non esiste. La pallavolo femminile non è in massima serie dal 1977-78, il basket femminile (1 scudetto) dal 1991-1992, il rugby (18) dal 1997-1998, il baseball (8) praticamen­te dal 1998, l’hockey ghiaccio (32) dal 2018-2019. Non degno di una capitale.

 ?? ??
 ?? ??

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy