La Gazzetta dello Sport

Frattesi affare di cuore La Roma vuole riprenderl­o Lui non vede l’ora di tornare

Con il Sassuolo rimane una differenza di 6-7 milioni Davide, tifoso romanista, vuole seguire la via di Pellegrini

- Di Andrea Pugliese

Da una parte c’è la Roma che aspetta di capire e vedere per affondare il colpo, dall’altra il Sassuolo che gioca di fino e sembra non voler scendere dalla valutazion­e di 30 milioni di euro. In mezzo, invece, c’è lui, Davide Frattesi, che dopo aver passato qualche giorno di vacanza ad Ostia con gli amici del cuore adesso si sta godendo le meritate vacanze. Con un solo pensiero in testa, però, il ritorno alla Roma. Dopo cinque anni di lontananza e le avventure vissute in giro per l’Italia con le maglie di Ascoli, Empoli, Monza e Sassuolo, adesso Frattesi ha solo voglia di tornare a casa. Questo è ciò che ha confidato a chi gli sta vicino in questi giorni romani, passati appunto tra le coste del litorale e l’amata Fidene, la zona di Roma dove è nato e cresciuto e dove tutti si aspettano di riabbracci­arlo presto.

La situazione Al momento attuale Roma e Sassuolo non si sono ancora messi a tavolino per trattare direttamen­te il passaggio di proprietà del giocatore azzurro. Si stanno muovendo a distanza, si stanno annusando tramite l’operato di alcuni intermedia­ri, per capire fino a dover potersi spingere, da una parte e dall’altra. Di certo da parte della Roma c’è la volontà di riportare a casa il giocatore, sui cui i gialloross­i avevano un diritto di riacquisto scaduto nel giugno 2020 a 15 milioni di euro. Esattament­e come c’è la voglia (enorme) da parte di Davide di riaffaccia­rsi presto a Trigoria. E di questo Frattesi ha informato anche il Sassuolo, manifestan­dogli la sua voglia di tornare a vestire presto la casacca gialloross­a. Insomma, la volontà del giocatore potrebbe essere decisiva, soprattutt­o nel caso in cui non dovessero arrivare altre super offerte sul tavolo del club emiliano. Davide vuole tornare a Roma, a tutti i costi, anche magari rinunciand­o a qualcosa dal punto di vista economico rispetto ad altre possibili offerte.

La distanza Ad oggi, infatti, c’è ancora distanza tra la richiesta del Sassuolo e la valutazion­e della Roma. Ballano 7-8 milioni di euro, tra i 30 milioni chiesti da Sassuolo e i 22-23 che la Roma è pronta ad offrire. Che poi non sarebbero quelli da tirare fuori, perché a Trigoria vantano ancora quel famoso 30% sulla futura rivendita dal giocatore da scalare eventualme­nte dal prezzo di acquisto. Il che vorrebbe dire – a conti – fatti pagare Frattesi 15-16 milioni di euro, più o meno proprio la cifra stabilita per il suo riacquisto fino a due anni fa. Prezzo, tra l’altro, che potrebbe anche essere abbassato con l’inseriment­o di alcuni giovani che sembrano interessar­e al Sassuolo,

magari due da scegliere in una rosa di quattro dove ci sono i vari Felix, Volpato (in evidenza in questi giorni con l’Italia Under 19 all’Europeo di categoria), Calafiori e Milanese. Un’operazione, in caso, che potrebbe ridurre ancora di più la parte di cash da dover versare al Sassuolo.

La famiglia In tutto questo, ovviamente, pesa e peserà proprio la volontà del giocatore. Alcuni giorni fa Chiara, la sorella di Davide, ha postato un articolo della Gazzetta che parlava della possibilit­à di un suo ritorno a Roma, con tutti cuoricini rigorosame­nte gialloross­i. Più di un indizio, un segnale chiaro di quale sia l’attesa che si respira anche nelle persone care, quelle che ruotano attorno a Davide. E proprio la famiglia è uno dei passaggi chiave in questa trattativa, con il centrocamp­ista del Sassuolo che è legatissim­o ai suoi affetti ed alle sue origini. In questi giorni sono tutti in vacanza insieme in Sardegna, in Costa Smeralda, compresa nonna Stefania, un altro pezzo di cuore di Davide. Poi da lì Davide volerà in Grecia, per l’ultima tranche di ferie, con la speranza di ritrovarsi a Trigoria già il prossimo 4 luglio, la data del raduno gialloross­o. In caso, sarebbe pronto anche a rinunciare a qualche giorno di ferie in più, quelli che gli spetterebb­ero per essere stato impegnato fino a pochi giorni fa in nazionale.

I consiglier­i Del resto, Frattesi nella Roma è cresciuto e da lì ha spiccato il volo. Uno dei tanti gioielli scoperti in giro per Roma da quel fenomeno di Bruno Conti. Proprio come Lorenzo Pellegrini, di cui Davide vorrebbe ripercorre­re le tracce, con l’esperienza al Sassuolo e il ritorno a casa, in gialloross­o. E con Pellegrini nei giorni scorsi ha parlato spesso di Roma, nel ritiro azzurro, iniziando a pregustare il possibile ritorno. Con lui e con Daniele De Rossi, che lo ha sempre preso sotto la sua ala protettric­e quando era giocatore e anche adesso che ha un ruolo diverso e non è più nella Roma. Del resto, se Claudio Marchisio è sempre stato il suo idolo, De Rossi è stato un punto di riferiment­o, per lui come per tanti altri giovani del vivaio gialloross­o. La Roma in lui rivede un po’ anche del primo Daniele, quello che giocava più mezzala che regista e che aveva negli strappi, nell’esplosivit­à e nella forza fisica caratteris­tiche fondamenta­li per eccellere in mezzo al campo. Caratteris­tiche, tra l’altro, che sono anche quelle che cerca Mourinho in quella zona del campo. Dove c’è da correre e combattere. E proprio questo si aspetta di fare Frattesi per la Roma. Di nuovo. E molto presto.

 ?? ??
 ?? ??
 ?? GETTY IMAGES ?? Che emozioni Qui a fianco Davide Frattesi dopo un gol in un derby del 2016 e a destra nell’esordio in nazionale contro la Germania, mentre difende palla da Gundogan
GETTY IMAGES Che emozioni Qui a fianco Davide Frattesi dopo un gol in un derby del 2016 e a destra nell’esordio in nazionale contro la Germania, mentre difende palla da Gundogan

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy