La Gazzetta dello Sport

Il Toro ora accelera Pellegri è vicinissim­o Gabriel va allo sprint e contatto per Vlasic

Ai dettagli con il Monaco per la punta dell’Under 21 Piace il fantasista croato. Mandragora-Praet: si decide

- Di Mario Pagliara

Il primo della lista è Pietro Pellegri. Riscatto vicino, anzi da più parti è segnalato vicinissim­o. Sarà solo il primo dossier che il Toro è pronto a risolvere nella settimana che comincia oggi con interessan­ti premesse di vivacità sul mercato. Nell’agenda granata sta per entrare anche l’appuntamen­to con il portiere Gabriel, per il quale sembra che si stiano creando le condizioni ideali per lanciare lo sprint decisivo. Si intensific­heranno i contatti allacciati con il West Ham per il trequartis­ta croato Nikola Vlasic (si lavora su un prestito), e si continuerà a tessere la tela per Mandragora e Praet, rispettiva­mente con la Juventus e con il Leicester. La scorsa settimana la dolorosa scomparsa del vicepresid­ente del club Giuseppe Cairo, padre del presidente Urbano, ha giustament­e imposto una pausa alle trattative, facendo slittare di qualche giorno la chiusura delle operazioni ormai ben avviate.

Gol del futuro È il caso della vicenda che interessa il centravant­i dell’Under 21, Pietro Pellegri. Da una decina di giorni la linea Monaco-Torino è caldissima, i tasselli di questa storia appaiono essere al posto giusto. Il direttore tecnico del Torino, Davide Vagnati, si è mosso in netto anticipo con i monegaschi per definire un accordo così da poter regalare Pellegri a Juric. Nel fine settimana tra l’11 e il 12 giugno è stata raggiunta un’intesa di massima tra le società, con la collaboraz­ione dell’agente dell’attaccante, Beppe Riso, sulla base di un acquisto a titolo definitivo da parte del Toro a fronte di un investimen­to tra i 5 e i 5,5 milioni, più un po’ di bonus. Nelle prossime ore Torino e Monaco si aggiornera­nno per definire gli ultimissim­i dettagli prima degli annunci di rito. Rientrato dagli impegni con gli azzurrini, Pellegri non vede l’ora di ricevere la telefonata che ufficializ­zi la permanenza al Toro.

In buone mani Questa sarà una settimana importante anuno che per completare il quadro dei portieri per la prossima stagione. Appena finito il campionato, la società ha preso la decisione di promuovere il buon girone di ritorno dell’albanese Berisha (ha un contratto triennale, fino al 2024), arrivato l’estate scorsa, e per il quale è scattato l’obbligo di riscatto dalla Spal. In queste settimane, l’area tecnica del club ha valutato diversi profili di portieri per individuar­e l’uomo giusto da affiancare al numero

della nazionale albanese. Oggi sono decisament­e in ascesa le quotazioni del brasiliano Gabriel, reduce da una brillante stagione in Serie B con il Lecce, dove ha vinto il campionato con i gradi del titolare. Gabriel ha un contratto con i salentini che scadrà il 30 giugno e non rinnoverà: le buone relazioni tra le parti procedono spedite, e a breve potrebbe entrare in agenda l’appuntamen­to tra il Toro e il suo agente, Francesco Romano, per definire i dettagli contrattua­li.

La tela Vagnati sta poi tessendo da tempo la tela per i ritorni di Mandragora e Praet. Il Toro ha fatto scivolare i termini per i riscatti eccessivam­ente alti dei due centrocamp­isti, non in linea con i parametri del calcio post-Covid (14 milioni per Rolando, 12 per Praet), ma le sta provando tutte per trovare un accordo adeguato ai tempi. Siamo nel pieno di una doppia partita apertissim­a, per la quale si sta per entrare nel vivo. Sia per Mandragora sia per Praet sta nascendo la possibilit­à di costruire un’intesa di massima sulla formula con la Juventus e con il Leicester, sulla base di due prestiti ma con l’obbligo di riscatto (senza condizioni nel caso di Mandragora) alla fine della stagione. Il desiderio dei due calciatori è continuare con il Toro, come ha confermato l’agente del belga, Martin Riha, che ha commentato a torinogran­ata.it «si va avanti alla ricerca di un accordo che accontenti tutte le parti». Lavori in corso, dunque, per un Toro attivo su più tavoli.

 ?? ??
 ?? ??
 ?? LAPRESSE ?? Talento Il centravant­i Pietro Pellegri, 21 anni, è da gennaio in prestito al Torino dal Monaco: 15 presenze e 1 gol in granata. Ha 4 presenze e 2 gol in Under 21
LAPRESSE Talento Il centravant­i Pietro Pellegri, 21 anni, è da gennaio in prestito al Torino dal Monaco: 15 presenze e 1 gol in granata. Ha 4 presenze e 2 gol in Under 21

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy