La Gazzetta dello Sport

Inzaghi ne cambia 8 Pioli “soltanto” 4

Da Handanovic a Correa, stravolta l’Inter Il Milan è anche massacrato dagli infortuni

- di Sebastiano Vernazza

Tra un derby e l’altro, il campionato: InterSassu­olo e SpeziaMila­n. Stasera Simone Inzaghi rivolterà l’Inter con un turnover massiccio. Le rotazioni coinvolger­anno otto giocatori, oltre mezza squadra. Rispetto alla formazione di partenza nel derby di mercoledì in Champions, usciranno Onana, Darmian, Bastoni, Dumfries, Barella, Calhanoglu, Lautaro e Dzeko. Al loro posto Handanovic, D’Ambrosio, De Vrij, Bellanova, Gagliardin­i, Brozovic, Lukaku e Correa. Scelta coraggiosa o azzardata? Sarà il risultato a stabilirlo. A priori ci sembra che l’allenatore dell’Inter si prenda qualche rischio. Il Sassuolo non è un avversario comodo e a San Siro, nel passato prossimo e remoto, ha guastato più di una festa. È vero però che la super striscia interista delle ultime settimane è fondata sulle turnazioni. Asllani ci sembra l’unico “dimenticat­o”, forse bocciato. Nelle sue ultime partite da titolare, contro Salernitan­a e Monza, l’Inter ha racimolato un punto. In più, nel ruolo del giovane albanese, Inzaghi è coperto da Calhanoglu e Brozovic. Handanovic ritorna titolare perché giocherà la finale di Coppa Italia e non può arrugginir­si. D’Ambrosio è un “ricambio” affidabile, come il De Vrij ripescato. Bellanova non sembrava da Inter, ma di recente ha lasciato intravvede­re un discreto carattere. Stupisce il rilancio di Gagliardin­i, in scadenza di contratto e qualche mese fa al centro di un caso “politico” per dichiarazi­oni incaute: «Non sono più disposto a giocare così poco». Inzaghi ne apprezza la fisicità tipo Milinkovic Savic mancato e continua a concedergl­i minuti.

Soltanto quattro Oggi Stefano Pioli ne cambierà quattro rispetto agli undici titolari nell’andata di Champions. Usciranno Calabria e Giroud e gli infortunat­i Krunic e Bennacer. Subentrera­nno Kalulu, Pobega, Origi e Rebic. Un turnover contenuto, per cause di forza maggiore legate agli incidenti, si è fatto male anche Messias, e per esigenze di risultato: il Milan non può sganciarsi dal gruppetto che si contende i tre posti per la prossima Champions League (uno è già del Napoli). Kalulu è un quasi titolare, gli altri tre no. Origi impersona la grande delusione di stagione, dopo De Ketelaere. Rebic si è fermato: il bilancio del suo quadrienni­o milanista è diviso a metà, bene nelle prime due annate, maluccio a seguire, ma non è mai troppo tardi.

 ?? GETTY ?? Dalla panca al campo Roberto Gagliardin­i, 29 anni, e Pierre Kalulu, 22: sono alcuni dei giocatori che Inzaghi e Pioli utilizzera­nno nel turnover tra Champions e Serie A
GETTY Dalla panca al campo Roberto Gagliardin­i, 29 anni, e Pierre Kalulu, 22: sono alcuni dei giocatori che Inzaghi e Pioli utilizzera­nno nel turnover tra Champions e Serie A
 ?? ??

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy