La Gazzetta dello Sport

Una sfida all’ultimo gol

Dia tra salvezza e mercato Zapata per la Dea in Europa

- di Luca Taidelli INVIATO A ZINGONIA (BG)

I due attaccanti accendono Salernitan­a-Atalanta. Il senegalese vale già il triplo, Duvan resta la certezza di Gasp

Irispettiv­i traguardi sono lì, a portata di gol. Ma per completare l’opera serve che Boulaye Dia e Duvan Zapata si carichino sulle spalle una Salernitan­a a un passo dalla salvezza e un’Atalanta vicina al ritorno in Europa nelle ultime quattro curve di una stagione che si è rimessa al bello dopo momenti non facili per entrambi.

Dia positivo Il 26enne senegalese per la verità ha incontrato qualche difficoltà tra gennaio e febbraio, a cavallo dell’avvicendam­ento tra Davide Nicola e Paulo Sousa. Momento non facile per tutta la Salernitan­a, con il nuovo tecnico che ha esordito perdendo con la Lazio, ma poi è stato capace di infilare una serie di dieci gare senza sconfitte. Merito anche e in buona parte di Dia, che prima di restare a secco lunedì scorso a Empoli aveva segnato 5 reti in tre gare (Sassuolo e Napoli prima della tripletta alla Fiorentina), portando il bottino a 15 reti e 6 assist. Un record per gli amaranto in Serie A, ma soprattutt­o un segnale anche in chiave mercato. Perché a fine stagione il numero uno del club Danilo Iervolino sarà ben contento di pagare al Villarreal i 12 milioni di riscatto pattuiti nell’agosto scorso, al momento di prendere in prestito l’attaccante campione d’Africa nel 2022. La Salernitan­a spera di trattenere il proprio bomber, ma lui non ha mai nascosto di sognare la Premier e fa gola anche ad alcuni club italiani. L’eventuale plusvalenz­a insomma è garantita, perché serviranno almeno 35 milioni per convincere Iervolino. Dia infatti è nel pieno della maturità, segna e sa adattarsi. Anche oggi contro l’Atalanta potrebbe muoversi da prima punta oppure da trequartis­ta (con Kastanos) alle spalle di Piatek.

Certezza Duvan Nell’altra area si batterà invece un attaccante di sei anni più vecchio, meno duttile tatticamen­te, fermo a due assist e altrettant­e reti (lui che a Bergamo non è andato in doppia cifra soltanto nel ‘19-20, ma a causa degli infortuni) ma capace di fare reparto da solo e di tornare devastante nel momento chiave di una stagione condiziona­ta da troppi infortuni muscolari. Per uno della sua cilindrata, ritrovare la forma inoltre richiede più tempo che per gli altri. Ora però ci siamo, come confermano le ultime uscite in cui, fatta eccezione per il match perso contro la Juve, Zapata è stato decisivo. Prima l’assist al bacio per Pasalic a sbloccare il match vinto contro la Roma, poi il mix di tecnica ed esplosivit­à con cui nel finale ha griffato il successo in casa del Torino. E anche nel 3-2 allo Spezia, pur non producendo bonus, il colombiano è stato decisivo per far salire la squadra e aprire spazi ai compagni. Dopo mesi trascorsi a rincorrere l’antica gloria mentre i titoli se li prendevano i nuovi arrivati Hohlund e Lookman, Zapata è tornato la certezza offensiva di Gasperini. Perché il nigeriano è ancora ai box (dovrebbe tornare sabato prossimo col Verona), mentre il danese è appena rientrato tra i convocati dopo avere saltato Spezia e Juve. Gasp, privo anche di Boga, è in emergenza pure sugli esterni (Hateboer e Ruggeri ko, Maehle squalifica­to), quindi oggi all’Arechi potrebbe insistere con il 3-4-2-1 puntando su Soppy - fin qui deludente - oppure passare a quattro dietro, abbassando Zappacosta e puntando su Muriel per affiancare Pasalic e Koopmeiner­s sulla trequarti. Il 4-2-3-1 tra l’altro è il sistema di gioco che lunedì nella sconfitta in casa dell’Empoli la Salernitan­a ha dimostrato di digerire a fatica. Comunque la si rigiri, l’Europa chiama (il sogno Champions non è tramontato) e la certezza là davanti è Zapata.

 ?? AFP/CANONIERO ?? In forma
A sinistra, Boulaye Dia, 26, punta senegalese della Salernitan­a. Per lui 15 gol e 6 assist in campionato. A destra, Duvan Zapata, 32, attaccante colombiano, a Bergamo dal 2018
AFP/CANONIERO In forma A sinistra, Boulaye Dia, 26, punta senegalese della Salernitan­a. Per lui 15 gol e 6 assist in campionato. A destra, Duvan Zapata, 32, attaccante colombiano, a Bergamo dal 2018
 ?? ??
 ?? ??

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy