La Gazzetta dello Sport

COLPO MIROTIC È EUROMILANO GIOIA ARMANI: «DONO AI TIFOSI»

Preso il lungo del Barcellona Due milioni a stagione per 3 anni: «Sono contento E ritrovo coach Messina»

- di Andrea Tosi MILANO

Ecco l’asso che mancava a Milano per coltivare il sogno dell’Eurolega e allo stesso tempo il colpo più forte del mercato estivo della Serie A che viene a rinforzare l’organico di coach Messina. Alla fine Nikola Mirotic ha ceduto al lungo e discreto corteggiam­ento del club campione d’Italia che per lui si era messo in fila dietro a Partizan, Panathinai­kos e Monaco disposti a fare pazzie per ingaggiare il lungo ispano-montenegri­no dopo la rottura improvvisa del suo contratto da 5 milioni annui col Barcellona. Mentre la concorrenz­a si defilava, respinta anche dai timori del giocatore di dividere le tifoserie belgradesi e ateniesi, l’Olimpia è rimasta sul pezzo diventando l’unica vera candidata per firmare la 32enne ala forte alle proprie condizioni economiche. E così si è arrivati all’accordo fino al 2026 senza svelare l’ingaggio che è stimato sui 2 milioni all’anno più cospicui bonus legati ai risultati.

Il proprietar­io L’operazione è stata benedetta dal proprietar­io Giorgio Armani di cui riportiamo le parole pubblicate sul sito del club: «Quando si è manifestat­a la possibilit­à di portare Nikola Mirotic a Milano - si legge sulla nota ufficiale -, io e Leo Dell’Orco (presidente del CdA ndr) ci siamo detti che avremmo dovuto fare tutto il possibile, pur rispettand­o i nostri principi, per trasformar­e questa opportunit­à in realtà. Mirotic è un campione di provate qualità e una persona speciale. Siamo riusciti a conquistar­lo grazie alla credibilit­à che in questi anni abbiamo costruito con il grande lavoro svolto tutti insieme dentro e fuori del campo. Portarlo all’Olimpia è un regalo che i nostri tifosi apprezzera­nno ed è una grande opportunit­à per tutta la squadra. Siamo anche convinti che Mirotic si sentirà a casa qui con noi e, come altri campioni prima di lui, sarà felice di aver scelto Milano». Con Mirotic, l’Olimpia rilancia le sue quotazioni e ambizioni per scalare la cima dell’Eurolega dopo avere fallito i playoff nell’ultima stagione. L’arrivo di un campione della sua caratura candida Milano tra potenziali pretendent­i alle Final Four, già vissute nel 2021, che sii giocherann­o a Berlino e quindi anche al titolo europeo che manca dal 1988. Coach Messina ha due quintetti omogenei, con tutti i ruoli coperti da giocatori di alto livello per affrontare il torneo dei grandi e una bella polizza assicurati­va contro la rivale Bologna per lo scudetto.

Spagnolo Nikola Mirotic ha cominciato a giocare nella sua Podgorica, poi a 14 anni si è trasferito nelle giovanili del Real Madrid, acquisendo nel tempo il passa

porto spagnolo che poi lo ha spinto nella Nazionale di Sergio Scariolo con un oro europeo e un bronzo olimpico nel palmares. Al Real ha giocato sotto coach Messina, che ritrova a Milano dopo 12 anni, per una stagione e mezza. Coi Blancos ha cominciato a vincere i primi titoli di squadra e i premi individual­i. La sua crescita come lungo moderno, dotato di grande tecnica vicino a canestro e di un buon tiro da tre, lo ha proiettato in Nba di cui è stato prima scelta nel 2011 chiamato da Houston e poi girato a Chicago via Minnesota. Ma ha aspettato tre anni prima di fare il grande salto negli Usa preferendo completars­i in Europa dove è tornato nel 2019, convinto dal Barcellona che gli ha offerto il contratto più alto della storia per un cestista di questa parte dell’oceano: 18 milioni in 4 anni con incentivi per ogni stagione. Al Barcellona è stato eletto Mvp dell’Eurolega 2022 ma non ha portato a casa il trofeo. Il flop alle Final Four di Kaunas ha indotto il club catalano a rivedere il progetto tecnico senza di lui, rescindend­o il rapporto in anticipo.

Famiglia e fiducia «Sono felice – le parole di Mirotic – di entrare a far parte di questa grande famiglia che è l’Olimpia e di poter contribuir­e a rendere sempre più competitiv­a questa squadra e questa prestigios­a società. Cercherò di dare tutto il mio meglio per ricompensa­re la fiducia che il Signor Armani e il Presidente Dell’Orco mi hanno dimostrato. Sono anche molto contento di tornare a giocare per coach Messina che mi ha allenato quando ero agli inizi. Sono certo che la prossima sarà una stagione divertente e i nostri tifosi saranno orgogliosi di noi».

Passaporto Al Real è diventato spagnolo: con la Nazionale ha vinto un oro europeo e il bronzo olimpico

Megacontra­tto Nel 2019 il Barça lo ha strappato alla Nba con un ingaggio record di 18 milioni di euro in 4 anni

 ?? GDS ?? Doppio quintetto per l’Europa Qui sopra i due quintetti che Milano può schierare in Eurolega. Quello azzurro è composto dai titolari
GDS Doppio quintetto per l’Europa Qui sopra i due quintetti che Milano può schierare in Eurolega. Quello azzurro è composto dai titolari
 ?? ?? Nikola Mirotic nel 2006 entra nelle giovanili del Real Madrid; nel 2014 è in Nba (Chicago, New Orleans e Milwaukee). Nel 2019 si trasferisc­e al Barcellona diventando Mvp dell’Eurolega 2022
Nikola Mirotic nel 2006 entra nelle giovanili del Real Madrid; nel 2014 è in Nba (Chicago, New Orleans e Milwaukee). Nel 2019 si trasferisc­e al Barcellona diventando Mvp dell’Eurolega 2022

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy