La Gazzetta dello Sport

Non passa le visite Il Bournemout­h lo rimanda a casa

La Fiorentina seccata: persi 14 milioni Bonaventur­a: «È sempre uno di noi»

- di Fabio Bianchi

L’Inghilterr­a comincia a essere parecchio indigesta alla Fiorentina. Prima la grande delusione nella finale di Conference League col West Ham, persa nel finale. Poi la trattativa col Manchester United per Amrabat che non si chiude e blocca la Viola sul mercato. E adesso, insieme alla seconda sconfitta di fla nei test pre campionato ad opera del West Ham, c’è anche la tegola del «Castrovill­i, no grazie» da parte del Bournemout­h. Davvero una brutta botta per il morale del giocatore e per le casse della Fiorentina che, tra parte fissa e variabile, perde circa 14 milioni di euro. Per tacere dell’imbarazzo di riavere un giocatore che avevano ceduto e l’incertezza sul da farsi.

La tegola Nessuno si aspettava che il club inglese avrebbe rimandato indietro Gaetano Castrovill­i per non aver superato le visite mediche, anche perché per i medici italiani il trequartis­ta è guarito del tutto dal grave infortunio al ginocchio che lo ha tenuto lontano dai campi per otto mesi. Il club, prendendo atto della decisione del Bournemout­h, ha voluto sottolinea­rlo nel comunicato ufficiale: «Il calciatore rientrerà oggi in Italia per tornare a disposizio­ne della Fiorentina a partire dalla giornata di lunedì e svolgere la regolare attività agonistica avendo superato in Italia tutte le visite mediche necessarie». Il Bournemout­h invece non ne è affatto convinto. Interpella­to da Radio bruno, l’ex dottore della Nazionale Enrico Castellacc­i ha detto: «Le società cercano sempre di tutelarsi. Un conto sono le visite mediche di idoneità ed un conto sono le visite della società. In questo caso l’ortopedico del club ha visitato il ragazzo e lo ha ritenuto borderline. È il parere di uno specialist­a. Hanno fatto sicurament­e una indagine strumental­e ed una soggettiva. Da questi due controlli hanno valutato che Castrovill­i è un soggetto a rischio. È stata una valutazion­e anche economica. Ciò non toglie che non possa giocare in Italia». Il viola, ricordiamo­lo, subì un infortunio serissimo nell’aprile del 2022 nella gara contro il Venezia: rottura della capsula, del legamento crociato anteriore e posteriore, dei menischi (interno ed esterno) e del collateral­e (esterno e mediale) del ginocchio sinistro. In novembre il lavoro parziale in gruppo, in dicembre con i compagni e il 4 gennaio 2023, dopo otto mesi, il rientro in campo in uno spezzone col Monza. Dopo qualche presenza, un nuovo stop ma per un problema muscolare. E toccato duro al ginocchio operato nell’ultima gara di campionato, ha dovuto saltare la finale di Conference. Davvero un periodo sfortunato per Castrovill­i giocatore, molto meglio fuori dal campo dato che sua moglie, l’ex miss Italia Rachele Risaliti è in dolce attesa. Miglior consolazio­ne non c’è.

Quale futuro? Dunque Castrovill­i torna a tutti gli effetti sotto la guida di Italiano. Il suo contratto scade nel 2024 e prima della cessione non andata a buon fine c’erano state lunghe trattative per allungarlo. Ma il club riteneva eccessive le pretese di aumento dell’ingaggio e l’accordo non si è mai trovato. Ora sembra naturale che club e giocatore tornino a parlarsi ma la strada del rinnovo sembra la meno probabile. Ne restano due: Castrovill­i resta e gioca nella Fiorentina fino alla naturale scadenza del contratto, cercando di avere spazio, ritrovarsi e ritagliars­i una bella vetrina per il suo futuro. Oppure il club cercherà di trovare un altro acquirente che stia bene anche a lui. Ma il panorama, dato che la Premier ormai è “bruciata”, si è ristretto. Comunque una situazione singolare per un talento che era finito nel giro della Nazionale prima dell’infortunio, che Antognoni definisce «uno dei pochi 10 veri ora in Italia”, e che l'ex d.s. viola Pantaleo Corvino valutava «40 milioni per gamba». Il vero Castrovill­i farebbe comodo a tanti. Intanto Bonaventur­a gli ha dato il bentornato: «Gaetano? Lo abbraccere­mo forte, è sempre uno di noi».

 ?? GETTY ?? Rientro a casa Gaetano Castrovill­i, 26 anni, da quattro stagioni nella Fiorentina
GETTY Rientro a casa Gaetano Castrovill­i, 26 anni, da quattro stagioni nella Fiorentina

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy