La Gazzetta dello Sport

Il tecnico del Bologna «Il livello è da alzare»

Dopo il ko con l’Alkmaar: «Servono subito acquisti»

- di Luca Aquino LAPRESSE

«Ho ragazzi coraggiosi che danno il massimo e avrebbero bisogno di aiuto dalla società per alzare il livello». Thiago Motta lancia un altro S.O.S per il Bologna dopo lo sfogo di qualche giorno fa, in cui senza mezze misure aveva detto che la squadra al momento non è competitiv­a per la Serie A. Ieri dopo lo 0-0 contro la Cremonese il brasiliano ha nuovamente indirizzat­o parole piuttosto decise verso la dirigenza rossoblù: «Segnali dal club? – ha detto il tecnico a Radio Nettuno Bologna Uno -. Per il momento non è cambiato nulla». Ieri poi è arrivata l’ufficialit­à dell’acquisto dell’esterno d’attacco franco congolese Christ Mukelenge, svincolato­si dal Psg, che ha firmato un contratto biennale. Ma si tratta di un classe 2005 destinato, almeno in prima battuta, ad aggregarsi alla Primavera.

Bene Skorupski Così, si è concluso con una sconfitta il mini ritiro olandese del Bologna. Sul campo dell’Az Alkmaar, i rossoblù rimaneggia­ti sono usciti sconfitti per 1-0, arrendendo­si al gol di Poku a inizio ripresa. Il Bologna è andato vicino al pareggio in qualche occasione ma ha dovuto anche ringraziar­e Skorupski per avere contenuto il divario con alcune belle parate. Motta all’ultimo ha dovuto fare a meno di Arnautovic, tenuto a riposo precauzion­ale per un affaticame­nto all’adduttore sinistro, e ha perso dopo pochi minuti della ripresa Lucumì per una distorsion­e alla caviglia destra che sarà da valutare. A cinque giorni dall’impegno in Coppa Italia questo infortunio genera un po’ di preoccupaz­ione in una rosa che vede già ai box Posch, Orsolini e Barrow e deve essere ancora completata sul mercato come Motta ha fermamente ribadito anche ieri.

Mercato A tal proposito, il Bologna si sta muovendo e continua il pressing su Dan Ndoye, esterno classe 2000 del Basilea che può giocare sia a destra sia a sinistra oltre che come attaccante. Una trattativa abbastanza avviata, visto che il Bologna avrebbe già incassato il sì del giocatore per un quadrienna­le da 7800 mila euro a stagione, pra si tratta di convincere il club svizzero. Movimenti di mercato anche su un paio di terzini sinistri dopo la partenza di Cambiaso e Kyruakopou­los. In questa posizione, nella quale ieri in Olanda

Ci manca qualità, questo Bologna non è competitiv­o in Serie A Thiago Motta

Il 2 agosto

è stato schierato il giovane Corazza, si seguono due brasiliani del San Paolo: Welington e Caio Paulista. Molto fermento anche sul mercato in uscita, con il Psv forte su Schouten (si parla di offerta da 15 milioni) e anche Dominguez con le solite sirene turche (Fenerbahçe, ma anche Siviglia, Milan e Fiorentina). Su Arnautovic («Ha avuto un fastidio al flessore, non si sentiva al 200% e a noi serve al 200% per competere») il club fa muro e lo considera incedibile dopo le voci dell’interessam­ento della Roma.

AZ-BOLOGNA 1-0

MARCATORE Poku al 2’ s.t.

AZ ALKMAAR (4-3-3) Ryan (dal 30’ s.t. Verhulst); Sugawara (dal 1’ s.t. Kasius), Hatzidiako­s (dal 1’ s.t. Penetra), Clasie (dal 1’ s.t. Mijnans), Møller; Mihailovic (dal1’ s.t. Dantas), De Wit (dal 1’ s.t. Goudmijn), Bazoer (dal 1’ s.t. Poku); Lahdo (dal 15’ s.t. Odgaard), Pavlidis (dal 1’ s.t. Karlsson), Van Brederode (dal 1’ s.t. Van Bommel). All. Jansen.

BOLOGNA (4-3-3) Skorupski; De Silvestri (dal 18 s.t. Lykogianni­s), Beukema, Lucumi (dal 7’ s.t. Bonifazi), Corazza; Ferguson, Schouten, Dominguez; Pyyhtia, Zirkzee (dal 33’ s.t. Moro), Raimondo. All. Motta.

 ?? ?? Condottier­o Thiago Motta, 40 anni, con un gruppo di giocatori durante un allenament­o del Bologna
Condottier­o Thiago Motta, 40 anni, con un gruppo di giocatori durante un allenament­o del Bologna

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy