Libero

Fatta l’Italbasket per il Messina-bis: obiettivo Rio 2016

- TORINO RIPRODUZIO­NE RISERVATA

Parte l’assalto a Rio dell’Italbasket. Il ct Ettore Messina (foto LaPresse) ha ufficializ­zato ieri i 12 convocati per il torneo preolimpic­o di Torino che inizia lunedì: due le principali sorprese, con il taglio di Cinciarini e Della Valle (insieme ai neo-milanesi Pascolo e Abass) e la conferma nella lista di Poeta e Tonut. Oltre a questi ultimi, saranno protagonis­ti in azzurro Pietro Aradori, Andrea Bargnani, Marco Belinelli, Riccardo Cervi, Marco Cusin, Luigi Datome, Danilo Gallinari, Alessandro Gentile, Daniel Hackett e Nicolò Melli. Tre i cambi rispetto agli Europei di un anno fa, con il ct Messina che sembra aver preferito la fisicità sotto canestro alla regia.

Si parte lunedì contro la Tunisia, che ha perso il centro Salah Mejri (dei Dallas Mavericks) per infortunio; martedì toccherà alla Croazia, in caso di passaggio del turno gli azzurri torneranno in campo venerdì per la semifinale e sabato per l’eventuale finale, che regalerà l’ultimo posto disponibil­e per i Giochi Olimpici di Rio. «Siamo carichi. Però non bisogna sottovalut­are nessuno, a partire dalla Tunisia che affrontere­mo all’esordio - le parole di Marco Belinelli, reduce dalla frattura dell’osso mascellare nell’amichevole contro il Canada di una settimana fa -. Le mie condizioni? La maschera non è certamente comoda ma è l’unica soluzione, sono tornato ad allenarmi con la squadra e già mi sento meglio».

«Siamo un gruppo molto unito, an- che fuori dal campo, ora è arrivato il momento di raccoglier­e i frutti e i risultati del lavoro fatto in questi anni», la carica di Alessandro Gentile, il cui futuro con l’Olimpia Milano resta ancora in bilico. «Dobbiamo sfruttare in positivo il fatto di giocare in casa: sono convinto che la pressione non ci farà brutti scherzi».

Pressione che resta il concetto fondamenta­le anche per Giuseppe Poeta: «Dobbiamo sconfigger­e la pressione - le parole del play di Trento -, che potrebbe essere l’avversario più duro. Giocheremo contro squadre solide e con esperienza, pronte ad approfitta­re di un nostro eventuale calo, bisogna essere concentrat­i per 40 minuti».

M.SPA.

 ??  ??

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy