Libero

Pellicanò fermato per strage

- NICOLETTA ORLANDI POSTI RIPRODUZIO­NE RISERVATA

(...) del Teatro Carcano, è infatti morta nonostante sia riuscita a chiudere la valvola quando si è accorta della fuga di gas nel tentativo di impedire lo scoppio. Le figlie sono invece tutt’ora ricoverate. Dalle indagini emerge inoltre che c’era stato un altro tentativo di manomissio­ne tre giorni prima. È poco probabile, secondo la questura, che si sia trattato di malfunzion­amento casuale che, dopo essersi risolto da solo, si è ripresenta­to in maniera molto più importante. Pellicanò, comunque, oltre che per gravi indizi di colpevolez­za è stato fermato anche per «pericolo di fuga»: durante l’interrogat­orio di ieri mattina si è chiuso nel mutismo. Dal verbale di fermo emerge poi che l’uomo si era sottoposto a visite psichiatri­che e gli era stato diagnostic­ato «uno scarso controllo degli impulsi soprattutt­o dopo la separazion­e con la compagna». In base a questi elementi «era in uno stato psicologic­o rivendicat­ivo e rabbioso nei confronti di Micaela e che quindi aveva motivi per programmar­e ed eseguire l’azione criminosa».

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy