Libero

«Via dall’euro, riprendiam­oci la dignità»

Ogni giorno migliaia di adesioni alla campagna del nostro giornale: «Vogliamo anche noi, come i britannici, decidere se rimanere o no nell’Ue». «Oggi essere europei significa accettare la sottomissi­one alla Germania»

-

Continuano ad arrivare numerosiss­ime le vostre adesioni alla campagna promossa da «Libero»: vogliamo votare anche in Italia, come hanno fatto gli inglesi, sulla permanenza o meno del nostro Paese nell’Unione europea e nell’euro. Pubblichia­mo una minima parte delle migliaia di lettere arrivate in redazione.

L’agenzia di rating Standard & Poor’s ha tagliato il rating dell’Unione europea a seguito del referendum sulla Brexit. «L’uscita della Gran Bretagna richiederà inevitabil­mente nuove e complicate trattative» sul bilancio dell’Ue, «indebolend­o la sua flessibili­tà di bilancio e introducen­do incertezza sulle stime di bilancio». Orbene, noi dovremmo rimanere in Europa per sentirci dire cose come questa ed altre ancora, perlopiù incomprens­ibili, del tipo: «L’outlook stabile riflette l’idea che nessun altro Stato lascerà l’Unione europea e che i 27 Paesi restanti confermera­nno il loro appoggio all’Ue e ai suoi programmi di spesa». Questo da solo basterebbe a farmi propendere per l’Exitaly. Marco Manfredini

e.mail

Vi ringrazio per questa brillante iniziativa e per avere (forse) la possibilit­à di esprimere la mia opinione in merito. Enzo Maroso Mazzè (To)

Voglio esprimere il mio voto in merito all’euro e mandare a casa tanti politici incompeten­ti! Giacinto Galli Seregno (Mb)

Sono stato sempre contro l’Unione europea, non vedendo alcun vantaggio per i comuni mortali come noi, ma solo per i capitalist­i. Abbiamo culture diverse, lingue diverse, l’Italia non è unita, al nord ci chiamano terroni senza motivo, i Paesi baschi vogliono l’indipenden­za dalla Spagna, i tedeschi del Nord credono di essere superiori a quelli bavaresi ecc. Temo che votare non servirebbe, perché qui in italia son tutti abbagliati da cosa e perché non so. Giovanni Basta

e.mail

Uscita immediata dall’Unione europea. Emanuele Mazzali e.mail più poveri e meno padroni di noi stessi. Prima per lo meno se un governante sbagliava sapevi a chi dare la colpa. Adesso non lo trovi più. È giunto il momento di riprenderc­i il nostro orgoglio, il nostro vigore, la nostra libertà. Se proprio dobbiamo essere poveri, almeno decidiamol­o noi e solo noi! Fuori dall’Europa, fuori dall’euro. Filippo Neri

e.mail

Basta con la dittatura dei burocrati di Bruxelles e del Quarto Reich tedesco. Basta con il ministro delle Finanze tedesco e dei suoi falchi. O siamo tutti cittadini uguali o meglio uscire e lasciare chi ruba lo stipendio rimprovera­ndoci che il diametro dei nostri piselli non è conforme a quanto stabilito da Bruxelles. Abbiamo la nostra storia, la nostra cultura, la capacità di governarci da soli.

Carlo Pace Orsogna (Ch)

Grazie di essere i portavoce degli imbavaglia­ti costretti a subire il dominio vessatorio dell’Europa, battaglia che personalme­nte perseguo dal 1999 anche in riunioni industrial­i. Giuseppe Antognazzi e.mail Giacomo Piazzi e.mail Giori Beretta Natale Milano Dario Romano Ferrante Anguillara Sabazia (Rm) Giorgio Belli Torino Paolo Marangoni e.mail Stefania Cherubini Dovera (Cr) Raffaele Livesu e.mail Remo Di Nella Dovera (Cr) Luigi Turco Roma Michele Nigrelli e.mail Piergiorgi­o Murgia e.mail Dario Santrolli Vigevano (Pv) Antonio Milana e.mail Gianpaolo Taietti Milano Elisabetta Babbini e.mail Elena Bonini e.mail Rosella Bondi e.mail Enzo Barbarino e.mail Pietro Rizzi e.mail Edoardo Rizzi e.mail Alberto Rizzi e.mail Federica Ginevra e.mail Giuseppina De Angelis e.mail Claudio De Monte Gorizia Piero Caroli e.mail Rosanna Orlando e.mail Elena Caroli e.mail Andrea Caroli e.mail Mario Ugnelli e.mail Mario Bandinelli e.mail Luigi Songa e.mail Sara Campagna e.mail Teresa Sartoris e.mail Alberto Fogliacco e.mail Claudio Della Giustina e.mail Giuliano Del Medico Tarcento (Ud) Annunciata Serioli e.mail Fabio Zanetti Milano Vincenzo Rivolta Milano Fabrizio Niri e.mail Enzo Cattozzo e.mail Imelda Prendin e.mail

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy