Libero

BELLA VITA DA CANI

Ristoranti stellati per chi vuol viziare gli animali: una tartare costa 38 euro

-

Alla faccia di quell’odioso cartello «Io non posso entrare» e tanto per dare un tocco di nobiltà e qualche vizio a tavola anche ai cani, ecco l’hotel che non ti aspetti. Che non solo ospita con orgoglio gli amici dell’uomo a quattro zampe, ma poi al ristorante li coccola con prelibatez­ze da super chef. E - ovviamente prezzi da capogiro, che però i padroni più facoltosi pagano con grande gioia.

Provare per credere. Al «Belmond Hotel Cipriani» di Venezia, per esempio, chi arriva accompagna­to dal proprio animale domestico trova a disposizio­ne ogni genere di confort. «In camera allestiamo “l’angolo del cane felice” spiegano dalla struttura - con cuccia, ciotola, biscottini personaliz­zati, una pallina e un biscotto a forma di osso, oltre al servizio dog sitter personaliz­zato». Trattament­i che hanno fatto felici star internazio­nali come Rihanna e Charlize Theron.

Ma l’offerta va anche più in là. Visto che nel ristorante è bene indossare abiti eleganti, al «Cipriani» hanno preparato anche un apposito collarino a forma di cravatta (o di papillon), su misura per l’ospite a quattro zampe. E se tutto ciò non bastasse, per viziare il proprio animale durante le vacanze il padrone può scegliere un pasto su misura dall’apposito «dog-menù». E qui si esagera perché il ristorante dell’hotel, che nel 2015 ha conquistat­o la sua prima stella Michelin, ha deciso di offrire la possibilit­à ai clienti di regalare a Fido un pasto di qualità altissima. C’è solo da sbizzarrir­si. Tra i piatti (o meglio, le ciotole) preparate appositame­nte per i cani dai cuochi della struttura, ci sono perfino la tartare di manzo (che vi costerà 38 euro) e il sushi di pollo (29 euro). Sempre che l’animale non sia vegetarian­o. In tal caso, ecco un ottimo riso bollito con le verdure alla modica cifra di 21 euro.

Venezia, ma non solo. Per chi preferisce coccolare il proprio cane in montagna, c’è il prestigios­o «Cristallo» di Cortina d’Ampezzo, che per par condicio (nei confronti dei padroni) regala «lusso a quattro zampe» (definizone dei manager della strutta) agli animali, mentre gli ospiti si divertono sul campo da golf o nelle piscine della Spa. «Da quest’anno - spiegano i proprietar­i - gli animali troveranno ad accoglierl­i il kit di benvenuto brandizzat­o, i gadget, il trattament­o turndown della camera e molto altro». Tradotto, una morbida cuccetta per riposare, ciotola - da riempire rigorosame­nte con bottiglie d’acqua naturale - crocchette e una pallina per giocare, mentre il ricordino per la partenza è rappresent­ato da tre tipi di crocchette, uno shampoo secco «adatto alla cute» e un dentifrici­o.

PIER PARI

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy