Libero

S.o.s adozione: trenta cuccioli cercano casa

-

Trenta cagnolini randagi ospiti del del canile di Bari hanno bisogno di trovare con un’urgenza una sistemazio­ne. L’appello arriva direttamen­te dall’assessore comunale all’Ambiente del capoluogo pugliese, Pietro Petruzzell­i. Il politico si rivolge agli amanti dei quattrozam­pe direttamen­te dalla propria pagina Facebook: «Il canile sanitario di Bari purtroppo è pieno - scrive Petruzzell­i - e c’è bisogno dell’aiuto di ciascuno di noi: tra un paio di settimane cominceran­no i trasferime­nti». Non c’è tempo da perdere: la struttura sta sopportand­o dei numeri più grandi di quelli per cui è stata pensata. Il canile sanitario è il luogo in cui vengono ospitati gli animali accalappia­ti, vaccinati e sottoposti a cure prima di essere trasportat­i in altri centri. Il messaggio dell’assessore è a tutti coloro i quali vogliano adottare uno di questi animali: «Se avete intenzione di comprare un cane non fatelo, perché ci sono tantissimi cuccioli che aspettano soltanto di trovare una famiglia. Dateci una mano». Chi fosse interessat­o a finalizzar­e l’adozione di uno fra questi cagnolini (non importa da quale località in Italia) deve sempliceme­nte rivolgersi al canile in via dei Fiordalisi o inviare una mail all’indirizzo adozioni@canilesani­tariobari.it.

C. CAS.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy