Libero

Nessuno è al sicuro

- SANITÀ

La vicenda del suicidio di quel risparmiat­ore, il quale con il fallimento del “suo” istituto di credito aveva perduto tutti i risparmi di una vita, è la dimostrazi­one che nessuno al mondo può ritenersi sicuro. Un consiglio però, mi permetto di dare a chiunque abbia dei risparmi: depositarl­i in diversi istituti di credito: in tal modo, se fallisce una banca e si perdono i risparmi, non si resta completame­nte al verde... Mauro Mai Rieti Così si combattono gli sprechi Di recente mi sono recato al centro prelievi del sangue di Torre a Pordenone per fare degli esami periodici. Alla richiesta di avere il contenitor­e delle urine (come sempre è successo nelle volte precedenti) mi è stato negato perché ci deve essere una specifica richiesta del medico. Queste sono le disposizio­ni previste dalla nuova riforma sanitaria. Egregie responsabi­li onorevole Beatrice Lorenzini e presidente Debora Serracchia­ni, se questa è lotta agli sprechi, vi consiglio di fare un corso accelerato in un’azienda privata. Giovanni Favaro e.mail

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy