Libero

Hummels sicuro Müller ancora sotto tono

- MISKA RUGGERI

GERMANIA (3-4-1-2)

Neur 6.5: con i piedi è protagonis­ta; tra i pali qualche spavento, ma non deve fare parate vere fino ai rigori.

Höwedes 6: dalla sua parte le azioni azzurre più pericolose, anche perché lui lascia qualche spazio.

Boateng 5.5: fortunato sulla botta di Sturaro, la sua deviazione mette fuori causa Neur ma esce a lato. Pellè lo fa sudare, eccome. Follia sul rigore. Hummels 7: un signor difensore, bravo anche a impostare, come dimostra con alcuni buoni lanci. Kimmich 6: duella con De Sciglio alla pari, ma anche un buco clamoroso che gli lascia via libera. Khedira sv: muscoli delicati: si fa male subito (dal 15’ pt Schweinste­iger 6.5: personalit­à ed esperienza da vendere, si cala subito nella parte).

Kroos 6.5: il cervello teutonico tocca la solita infinità di palloni, però li gioca spesso in modo scolastico.

Hector 6: l’assist a Özil è il marchio del suo match, per il resto non certo trascenden­tale.

Özil 7: sembra in serata no, perché gira a vuoto lontano dalle zone calde. Ahimé è un’illusione e al primo inseriment­o non perdona.

Müller 5: mai a segno agli Europei, la maledizion­e continua.

Gomez 6.5: paracarro stritolato dalla BBC, trova gloria in fascia e confeziona l’azione della rete di Özil, per poi indurre Chiellini al rischio autogol (dal 26’ st Draxler 5.5: spreca in contropied­e).

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy