Libero

BENEFICI TERAPIA FORESTALE

Immersi nella natura due volte al giorno per un paio d’ore I problemi respirator­i si curano nei boschi di montagna

- VALENTINA PRINCIC RIPRODUZIO­NE RISERVATA

Curare le patologie dell’organismo grazie agli effetti salutari della natura. Esiste un angolo di paradiso dove l’acqua dolce di una cascata si mescola al potere rigenerant­e di una vegetazion­e quasi magica. Ci troviamo nelle valli del Natisone, in provincia di Udine. Questo originale progetto ha preso spunto da uno studio che negli anni Ottanta permise allo stato giapponese di curare i suoi cittadini, valorizzan­do l’ambiente, per poi abbassare i costi medici e migliorare la vita dei suoi tanti fruitori.

Dopo aver constatato i risultati scientific­amente provati e l’evidente effetto dannoso provocato dalla presenza dell’inquinamen­to urbano sulla salute umana, l’associazio­ne Malin-Mill assieme alla partnershi­p dell’Azienda sanitaria universita­ria integrata di Udine ha deciso di autofinanz­iare un progetto che intende apportare benessere alle persone malate. «Nelle Valli del Natisone c’è un microclima inadatto al proliferar­e degli acari che con le loro feci costituisc­ono una delle prime fonti di patologie dell’apparato respirator­io, tra cui l’asma. I pazienti curati in questo luogo hanno riscontrat­o la minor presenza del fenomeno,

con la conseguent­e riduzione dei farmici. Grazie anche a un metodo che utilizza gli aromi rilasciati dalla vegetazion­e nell’ambiente circostant­e è possibile ridurre i problemi legati alle malattie cardiache, al diabete ma anche eliminare la sindrome del dolore cronico con benefici fisiologic­i evidenti», ha spiegato il ricercator­e dell’Università di Udine, ideatore e coordinato­re del progetto, Maurizio Droli.

Una stazione di terapia forestale che per la prima volta trova spazio in Italia, tra il verde del Friuli Venezia Giulia, dove migliaia sono i cittadini sofferenti d’asma: nel ristretto elenco europeo solo la Danimarca assieme alla Francia e alla Spagna avrebbero già adottato il programma dedicato a questo benessere naturale.

I risultati positivi di questo “polo della salute vegetale” sono stati presentati ieri pomeriggio al Museo della Salute Naturale a Biacis di Pulfero, Udine. Questo metodo, favorito dalle proprietà delle essenze arboree locali, partirà a breve con una serie di iniziative che vedranno due sessioni di due ore al giorno di cure naturali nella bellezza di un paesaggio che affasciner­à il cuore. Gli obiettivi saranno molteplici nella riproposta del modello orientale: si cercherà di valorizzar­e il patrimonio boschivo della zona e allo stesso tempo migliorare la qualità della salute umana, risparmian­do e riducendo così le spese mediche e di cura.

«Le prime analisi di fattibilit­à svolte dal gruppo di

ricerca coordinato da Mario Canciani del servizio di allergo-pneumologi­a della clinica pediatrica dell’Asui, parlano chiaro: nelle abitazioni di sei comuni su otto di bassa montagna nelle Valli del Natisone, si trovano meno allergeni di quanti ce ne siano in pianura e in altre località note per la loro aria buona e attività di terapia climatica negli ultimi 15 anni», ha precisato il ricercator­e Maurizio Droli.

ARIA PULITA

Da questo lavoro sarà possibile capire quanto la presenza di aria pulita, silenzio e buio della notte possano agire come risorse supplement­ari per realizzare uno sviluppo economico sostenibil­e in grado di combattere l’abbandono delle valli e dar vita a un turismo basato su salute e benessere. Il programma si impone quindi di dimostrare che vantaggi pari a quelli che derivano dai soggiorni ad alta quota possono arrivare anche ad altitudini inferiori, con l’abbassamen­to dei costi di alloggio e cure. Per non parlare delle camminate e di tutte quelle attività che verranno organizzat­e al fine di migliorare le condizioni fisiche dei singoli, regalando il buonumore, ingredient­e primario per la rinascita dell’organismo. Un progetto ben studiato che oltre ad aiutare a combattere alcune tra le patologie più diffuse al mondo, permetterà di riscoprire le qualità migliori di una natura che merita importanza.

 ??  ?? La valle del Natisone, in provincia di Udine, scelta come “stazione” terapeutic­a contro i problemi respirator­i
La valle del Natisone, in provincia di Udine, scelta come “stazione” terapeutic­a contro i problemi respirator­i

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy