Libero

La Rete perde il confronto

- CIVILTÀ TV

Maria Luisa Mazzocchi San Marino Tre rischi mortali A mio avviso i maggiori pericoli che minacciano seriamente la nostra civiltà – che però sono funzionali per asservire i cittadini alla grande finanza internazio­nale - vengono da: 1) ambientali­sti, adoratori della dea Terra, fautori della decrescita (in)felice che vedono l'uomo come un virus da estirpare; 2) immigrazio­nisti, assertori delle frontiere aperte e del meticciato che poi porta ad una società senza nerbo e identità; 3) genderisti, per i quali il sesso non è quello stabilito dalla natura alla nascita ma quello, spesso sterile, che C’è chi crede di poter sostituire i libri con internet e tutte le sue variabili tecnologic­he. È un’emozione passiva che può compromett­ere l’equilibrio emotivo. È come ingoiare una pillola completa di ogni elemento nutritivo e far così colazione, pranzo e cena. E gli spuntini. È come vedere in cartolina la Torre di Pisa, trascurand­o l’emozione attiva di trovarsi sul luogo. Un conto è attingere la conoscenza grazie al mondo della Rete, un conto è soddisfare gli organi di senso. Almeno qualcuno. Ricordiamo­li: vista, udito, olfatto, gusto, tatto, senza trascurare termoperce­zione, dolore, propriocez­ione, equilibrio. Il libro cartaceo è insostitui­bile perché La musica assente La musica attualment­e non trova spazio nella tv generalist­a (Rai e Mediaset). Sono interrotte da anni trasmissio­ni che vedono in gara personaggi noti. Questa settimana hanno riprisitin­ato il Teatro Petruzzell­i di Bari. È da 25 anni dal 1992 - che è sparita la manisfesta­zione chiamata "Azzurro" che grosso modo partiva nel periodo di aprile. Occasione ottima per ripristina­rla. Uno straordina­rio periodo per la musica che potrebbe rirprender­e facendo rincominci­are anche la manifestaz­ione estiva del Festivalba­r. Silvio Pammelati

Roma

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy