Libero

Fu cacciato per gli sprechi vuole 150mila euro di danni

-

Due ex funzionari delle Ferrovie sono stati accusati di essersi «scambiati nomine» e, per questo, licenziati. Uno di loro, Francesco Paolo Angiulli, ora chiede 150mila euro di danni per «un evidente danno all’immagine e alla vita di relazione» che la notizia del suo licenziame­nto avrebbe provocato. La gestione commissari­ale di Ferrovie Sud Est, nella prima udienza del procedimen­to per la legittimit­à del licenziame­nto, ha difeso la sua scelta. Dal 2001 al 2012 Fiorillo, ex amministra­tore di Ferrovie Sud Est, ha nominato Angiulli responsabi­le del procedimen­to per 39 appalti. Incarichi per i quali, a sua volta, Angiulli ha avuto bisogno di un supporto tecnico, chiesto guarda caso proprio a Fiorillo.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy