Libero

SE IL GATTO VA IN UFFICIO

Fa sparire la rivalità tra colleghi e giova alla produttivi­tà Bonus di 50 euro al dipendente che adotta un randagio

- RIPRODUZIO­NE RISERVATA

di 5mila yen, importo pari a circa 50 euro, per chi adotterà un gatto randagio. Anche i dipendenti che si apprestano ad essere assunti, alla Ferray Corporatio­n, vengono valutati in base al loro amore per i felini e alla capacità di conviverci e interagire con loro. Se sono allergici al pelo del gatto, forse è meglio che mandino il curriculum altrove. Intanto c’è già chi, ha inventato cravatta, papillon e occhiali per il micio, per trasformar­e i felini in veri uomini d’affari.

In Giappone, però non ci sono solo i gatti da ufficio, ma anche altri animali, più o meno domestici, che sono parte integrante degli staff aziendali. Si pensi al cane Candy, il bobtail maggiordom­o e mascotte dotato di account Instagram, oltre che twitter, della Oracle Japan, anch’essa azienda di applicazio­ni per il web. Oppure alla società Pasona, azienda leader nel campo delle risorse umane, che ha ingaggiato due capre e due alpaca, per la pet therapy.

 ??  ??

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy