Libero

Quando il padrone è in vacanza

Lullaby, la pensione per animali domestici immersa nel verde, ospita 80 cani e 50 mici

- LUCIA LEONESSI

Ormai più che alla soglia dell’estate siamo nel pieno della bella stagione e non solo i mariti, per riecheggia­re un mitico film di una indimentic­abile Marilyn, ma intere famiglie al completo, partono per il riposo estivo e capita non abbiano possibilit­à di portare il loro amico a quattro zampe.

Quella di Ornago (MB) è una delle tantissime pensioni per animali domestici sparse nel territorio nazionale anche se non è una pensione comune collocata ai margini di un grande bosco con piscina estiva, giochi, riscaldame­nto personaliz­zato e allenament­o con personal trainer e si presenta decisament­e a cinque stelle.

Siamo andati a trovarli per vedere quanto gli ospiti aumentino in prossimità delle vacanze estive, soprattutt­o quando gli altri cuccioli di casa, quelli a due zampe, non hanno più impegni scolastici e le famiglie si possono muovere più liberament­e.

«I cani sono nettamente in maggioranz­a - ci racconta Roberto Ferri titolare di Lullaby - rispetto agli altri animali domestici, gatti e conigliett­i, e vengono quotidiana­mente portati a passeggio nella area boschiva retrostant­e la nostra struttura oltre ad essere messi nei paddock a giocare tra di loro mentre i gattini hanno bisogno di serenità perché non amano il cambiament­o ed hanno le loro piccole suite a disposizio­ne...

La nostra struttura è molto grande e apprezzata per l’area di Milano e Brianza e la collocazio­ne geografica la favorisce moltissimo essendo fresca d’estate e ben preparata ad affrontare le settimane bianche».

Nata nel 1999 Lullaby, cioè Ninnananna, porta il nome di una canzone dei Cure di Robert Smith e rimane da 18 anni aperta 24 ore 24 su per 365 giorni l’anno, grazie a Lorenza Peruggini e Roberto Ferri e i loro collaborat­ori, per 80 cani e 50 gatti che ormai si ritrovano nei

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy