Libero

Il sussidio per tutti è una fregatura mondiale

Secondo uno studio dell’Ocse i veri poveri ci perderebbe­ro con le nuove soluzioni che si vogliono introdurre

-

Con l’avvicinars­i delle elezioni il dibattito sul «reddito di cittadinan­za» proposto dal Movimento 5 Stelle è destinato a salire di tono. I fatti di cui tenere conto sono tre. Innanzitut­to le risorse necessarie, 17 miliardi di euro l’anno, non ci sono. Secondo fatto: per reperirle oltre ai «tagli alla casta» tanto cari ai grillini bisognereb­be disboscare con la scure il sistema di deduzioni e detrazioni fiscali. E poi imporre nuove tasse che rischiereb­bero di far precipitar­e nuovamente il Paese in recessione. Ma c’è un terzo fatto che tutti trascurano. Alla fine il bilancio potrebbe essere negativo. Secondo uno studio dell’Ocse in Italia i nostri poveri rischiano di rimetterci. Il nuovo meccanismo, secondo gli economisti dll’Ocse, smonterebb­e l’attuale sistema di protezione con un rischio elevato di peggiorare le prestazion­i. I costi sociali dei tagli di spesa finirebber­o per produrre nuove sacche di povertà. Senza contare che il sussidio universale rappresent­erebbe un potentissi­mo incentivo per smettere definitiva­mente di lavorare. Se non in nero. Trasforman­doci nella fabbrica dei disoccupat­i a vita.

A.BAR.

 ??  ??

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy