Libero

Super Tortu quarto con 20”34 nei 200. Trost ferma a 1.91

- MICHELEMAZ­ZEO

Un Golden Gala di buon livello quello andato in scena allo Stadio Olimpico di Roma. La prima tappa europea della Diamond League riserva ottime performanc­e sia da parte delle star internazio­nali che dagli atleti di casa nostra. La gara più attesa, i 200 m uomini, regala un grande spettacolo. Nella gara vinta dal canadese De Grasse (20”01), medaglia d’argento a Rio 2016, che come nell’Olimpiade brasiliana precede il francese Lemaitre, arriva una prestazion­e che esalta l’atletica italiana da troppo tempo in ombra: il 20”34 con il quale il 18enne Filippo Tortu conquista il 4˚ posto strappa applausi e lascia intraveder­e un enorme margine di migliorame­nto. Il Golden Gala doveva essere il primo esame di maturità in pista (tra i banchi di scuola lo dovrà affrontare il 21 giugno) e il brianzolo risponde alla grande, nonostante non sia questa la sua distanza prediletta (pochi giorni fa con 10”15 ha stabilito il proprio primato personale nei 100). Ad aggiungere epicità all’impresa, la location: una pista che proprio sui 200 ha visto il doppio record mondiale di Berruti nei Giochi del ’60 e l’assolo di Mennea del 1980 alla presenza degli americani (assenti alle Olimpiadi di Mosca).

Buone notizie per i colori azzurri arrivano anche dal salto in alto donne, dove Alessia Trost all’esordio stagionale, dopo il cambio di guida tecnica (adesso è allenata da Marco Tamberi, papà di Gianmarco) sale a 1,91, sfiorando il minimo per qualificar­si al prossimo Mondiale di Londra. La gara va alla favorita Lasitskene (2 metri), che rispetta i pronostici così come sia la Schippers nei 100 m che la Stefanidi nel salto con l’asta e il tedesco Rohler nel lancio del giavellott­o.

Prestazion­i di rilievo anche nei 3.000 siepi, con Kipruto che stabilisce la miglior prestazion­e mondiale dell’anno, così come nei 1.500m la Hassan e nei 5.000m la Obiri, che stampa anche il quinto tempo di sempre della storia. Nella gara dei 100 metri donne, riservata ad atlete con disabilità, la campioness­a paralimpic­a Martina Caironi chiude prima con un la Contrafatt­o seconda: un altro grande risultato per l’Italia.

 ?? [Getty] ?? A sinistra Filippo Tortu (18 anni) 4˚ al Golden Gala di Roma nei 200, col vincitore De Grasse (22)
[Getty] A sinistra Filippo Tortu (18 anni) 4˚ al Golden Gala di Roma nei 200, col vincitore De Grasse (22)

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy