Libero

Tasse comunali alle stelle Gli organizzat­ori annullano le gare di surf sui Navigli

- MASSIMO COSTA RIPRODUZIO­NE RISERVATA

(...) volontà». Dietro la scelta di cestinare l’evento che negli anni scorsi affollava le sponde del Naviglio c’è un contenzios­o tra Navigli Lombardi e Comune di Milano sul pagamento della Cosap, la famigerata tassa di occupazion­e del suolo pubblico.

Negli anni scorsi, Navigli Lombardi aveva ottenuto lo sconto per ragioni sociali di parte dell’evento, usufruendo di un importo agevolato per l’occupazion­e di Darsena e Naviglio per i tre giorni dell’evento. Quest’anno, invece, la giunta non ha concesso il ribasso: di conseguenz­a, il conto è salito vertiginos­amente fino a sfondare - secondo alcuni - i 32mila euro. Troppo per una manifestaz­ione che partiva con un budget di 70mila euro, organizzat­a peraltro da un ente pubblico in collaboraz­ione con gli sponsor. La versione di Palazzo Marino, però, è diversa: gli organizzat­ori, quest’anno, non avrebbero presentato in tempo la richiesta di sconto. Senza una richiesta formale, infatti, il Comune non può approvare nessuna delibera per concedere lo sconto Cosap. Da Palazzo Marino raccontano di una corsa affannosa fuori tempo massimo, con l’assessorat­o allo Sport e Tempo libero che avrebbe volentieri concesso lo sconto, se gli organizzat­ori l’avessero chiesto. Il risultato, al di là delle diverse versioni, è lo stop di uno degli eventi estivi più attesi in zona Darsena. Proprio la Darsena è stata oggetto di un braccio di ferro sul nuovo regolament­o tra le forze politiche: le norme approvate prevedono che il Comune tenga per sè tre volte l’anno la piattaform­a, e uno degli eventi previsti era proprio la «Stranavigl­i». Secondo la giunta, però, questo particolar­e non esonera gli organizzat­ori dal presentare comunque la domanda di sconto.

Navigli Lombardi e Aadv entertainm­ent «si scusano con la Federazion­e FISW Surfing e gli Atleti Azzurri che meglio hanno incarnato lo spirito del surf italiano nell’ultimo anno». Uno smacco per organizzat­ori e sponsor, che si proiettano già sull’anno prossimo: «Lanciamo il cuore oltre l’ostacolo, la StraNavigl­i si farà nel 2018». Tasse permettend­o.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy