Libero

A 85 anni sbaglia pedale e investe i passanti

L’uomo al volante di un’Audi A3 accelera invece di frenare: tre persone colpite, una in prognosi riservata. «Un errore»

- SALVATORE GARZILLO RIPRODUZIO­NE RISERVATA

Incidente stradale ieri a San Donato Milanese, in piazza Vanoni alle tre del pomeriggio: un’auto si è schiantata contro una moto, con il centauro di 25 anni che è stato soccorso in fin di vita all’ospedale di San Donato. Sul posto sono intervenut­i subito i mezzi del 118; il conducente della macchina, un uomo italiano di cinquantad­ue anni, ha riportato lievi ferite ed è stato trasportat­o in codice verde all’ospedale di Melegnano. La dinamica dello scontro è da chiarire ed è al vaglio degli investigat­ori.

Uno scatto improvviso, avrebbe dovuto frenare e invece ha accelerato di colpo perdendo il controllo dell’auto. «Mi sono confuso, volevo fermarmi... ho sbagliato pedale». Così ha provato a spiegare le cause dell’incidente l’automobili­sta di 85 anni che ieri ha travolto tre passanti all’angolo tra via Sassetti e via Melchiorre Gioia, all’altezza della fermata della metropolit­ana Gioia.

Erano circa le 9 del mattino, l’uomo a bordo di una Audi A3 stava per svoltare quando ha avuto un corto circuito mentale e ha affondato il piede sull’accelerato­re. Ha invaso la pista ciclabile proprio nel momento in cui tre persone passavano di lì. La più grave è una donna di 43 anni, dipendente della Regione, trasportat­a all’ospedale Niguarda con una frattura alla gamba e un importante trauma da schiacciam­ento al torace. Per tutto il giorno i medici hanno mantenuto la prognosi riservata Lo schianto in via Sassetti [Ftg]

parlando di condizioni serie ma non è mai stata in pericolo di vita.

È andata meglio a una 47enne che ha riportato un duro trauma alla testa e alle gambe, e ancora più fortunato è stato un ciclista di 45 anni medicato per leggere escoriazio­ni. Entrambi sono stati portati al Fatebenefr­atelli e in giornata hanno ricevuto l’autorizzaz­ione per tornare a casa. L’unico illeso è stato il conducente, che ha rifiutato di essere accompagna­to in ospedale rassicuran­do tutti sulle sue condizioni. L’uomo è apparso lucido, al netto dello choc per il disastro appena compiuto.

Gli agenti arrivati sul posto ritengono che abbia davvero avuto un momento di distrazion­e. In quel momento la strada milanese era libera, non c’erano ostacoli particolar­i a impedire la visibilità. Il pensionato ha dato un colpo di accelerato­re così deciso da perdere subito il controllo della sua Audi.

È durato tutto pochi secondi. Si è fermato contro un’auto in sosta al latoi della carreggiat­a dopo aver travolto i tre malcapitat­i, aver abbattuto un dissuasore di granito e aver schiacciat­o una moto Bmw di grossa cilindrata che era parcheggia­ta all’ombra di un albero sul marciapied­i.

 ??  ??

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy