Libero

Piano della mobilità Primo via libera a Palazzo Marino

- RIPRODUZIO­NE RISERVATA

Il consiglio comunale ha approvato ieri il Pums (piano urbano della mobilità sostenibil­e), che fissa le linee guida in tema di mobilità per i prossimi 15 anni. Contrari Fi, Lega Nord, 5Stelle e Milano Popolare. Il documento sarà pubblicato e messo a disposizio­ne di cittadini, enti e imprese che nei prossimi 60 giorni potranno integrarlo con le loro proposte, che saranno vagliate dagli uffici. Il testo tornerà poi in consiglio per l’approvazio­ne definitiva. Tra le proposte della maggioranz­a l'integrazio­ne metropolit­ana dei biglietti e la creazione di «aree della mobilità», punti fisici dove si potrà reperire ogni tipo di mezzi in condivisio­ne (sono 32 le aree previste entro il 2018). Lega Nord propone il prolungame­nto della linea 24 fino a Noverasco e chiede alla giunta di consultare il consiglio in caso di nuove tariffe. Forza Italia ottiene l'approvazio­ne di ticket gratuiti per gli anziani che devono entrare in Area C. Per Comazzi (Fi) «Il Pums è carente. Un piano che elimina parcheggi e aumenta le tariffe . Grazie alle nostre battaglie il testo è stato migliorato.

A. CAP.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy