Libero

Assalto degli studenti contro la scuola rivale Feriti tre professori

Fumogeni e porte sfondate: gli allievi del Tecnico invadono lo scientific­o Preso a calci un insegnante che voleva difendere l’ingresso dell’edificio

- FILIPPOCAV­AZZA RIPRODUZIO­NE RISERVATA

Doveva essere l’ultimo giorno di scuola, ma si è trasformat­o subito in una mattinata da hooligan e guerriglia urbana, con tanto di feriti ricoverati per lievi contusioni.

Ciò che è andato in scena ieri a Pavia non aveva però per protagonis­ti black bloc, bensì numerosi studenti dell’Istituto tecnico industrial­e Cardano, che hanno assaltato il vicino liceo scientific­o Taramelli. Sono circa le 10.50 quando il carosello di studenti e studentess­e dell’Itis abbandona l’edificio scolastico per festeggiar­e l’ultima campanella prima del lungo riposo estivo. Li accompagna­no petardi, fumogeni colorati e cori da stadio dove il “liceale maiale” è un chiaro avvertimen­to ai vicini nemici del Liceo.

Anche il limitrofo Copernico sta festeggian­do la fine delle lezioni. Come ogni anno, seguendo una tradizione goliardica, i più anziani della scuola preparano i gavettoni nel cortile per “salutare” i primini.

Questa volta, però, non c’è stato il tempo necessario per confeziona­re le bombe d’acqua. Il fragoroso arrivo dei vicini dell’Itis ha costretto i liceali a rientrare nell’edificio, appena in tempo per assistere a un vero assalto. Dopo aver divelto un cartello stradale, un nutrito gruppo di studenti vandali ha iniziato a lanciare contro il Liceo oggetti di tutti i tipi, riuscendo a farsi strada fin dentro l’atrio della scuola. I racconti parlano anche del tiro di

un pesce, benché non si sia certamente trattato del lancio più pericoloso.

Per difendere le porte del Copernico (una distrutta dal segnale stradale) tre professori sono rimasti feriti e uno di loro è stato più volte colpito, mentre era a terra, da calci. Il quarto ferito della mattina è uno studente 17enne. Per evitare il peggio, tutti gli studenti del Copernico sono poi stati fatti uscire da scuola dal retro.

Concluso l’assalto, i vandali

del Cardano si sono dileguati senza che nessuno li ostacolass­e e lasciando nei giardini davanti al Liceo i cocci delle bottiglie di vino e di birra che avevano nello zaino per celebrare la fine della scuola. L’aggression­e è stata filmata sia dall’interno sia dall’esterno del Liceo e le immagini danno realmente il senso di una mattinata di ordinaria follia.

Proprio i video sono sotto l’esame delle forze dell’ordine per riuscire a identifica­re i colpevoli.La

Rete degli studenti, insieme con la Consulta provincial­e, ha pubblicato subito un comunicato e un video per deplorare l’accaduto: «Condanniam­o fortemente queste azioni violente e insensate che violano il rispetto non solo delle persone ma anche dell’istituzion­e scolastica. Ci auguriamo che i responsabi­li vengano individuat­i al più presto per capire le motivazion­i di quanto accaduto».

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy