Libero

Idea per togliere le liste bloccate

- PAOLO BECCHI

Siamo all’impasse, e sarà difficile uscirne. Lasciamo perdere lo scambio delle reciproche accuse, delle responsabi­lità, che in questi casi vanno sempre divise. Il dato politico oggettivo è che l’accordo sulla legge elettorale tra i due principali partiti del Paese, il Pd e M5S, è saltato, e ricucire i rapporti sarà ora difficile. Chi ne esce con le ossa rotte è, certamente, Renzi, ma anche Berlusconi, il quale pare ormai aver perso lucidità: prima rilascia un’intervista al Corriere, in cui tesse le lodi della nuova legge elettorale e, poche ore dopo, questa crolla miserament­e in Parlamento, ed ora propone a Renzi di concedere a Grillo tutto quello che vuole, persino il premio di maggioranz­a, pur di andare avanti su quella strada. Una pura follia.

Dall’altra parte, tutti vogliono andare alle elezioni subito, ma nessuno sa come. Un modo molto rapido c’è. Ecco la mia proposta, che nessuna forza politica ovviamente farà propria, e che si condensa in un unico articolo di legge così formulato:

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy