Libero

L’Atalanta cede i «big». Ma ha già preso i sostituti

- CLAUDIO SAVELLI RIPRODUZIO­NE RISERVATA

Il mercato condotto dall’Atalanta finora sembra annunciare un ridimensio­namento, ma è presto per azzardare giudizi. Non lo è, invece, per capirne la strategia. È infatti evidente l’idea per le uscite - cedere a un prezzo più alto possibile i migliori sfruttando il ritorno dei soldi «big» - così come è scientific­a la strategia in entrata, dove sono già stati conclusi 4 acquisti nei ruoli scoperti (o potenzialm­ente tali).

Le grandi cessioni sono contestabi­li dai tifosi, che sognavano di giocare l’Europa con la squadra che se l’era guadagnata, ma hanno una logica societaria chiara. Da Gagliardin­i, Kessié e Caldara, venduti a Inter, Milan e Juve, il club di Percassi è destinato a guadagnare 72 milioni, bonus compresi. A loro si aggiungerà Conti (che ha trovato l’intesa con il Milan per un quinquenna­le da 2 milioni a stagione), che nei piani del club sarà ceduto per 27 milioni (per ora i rossoneri ne offrono 20). L’incasso toccherebb­e così i 99 milioni, quasi il triplo dei soldi con cui la Dea si è assicurata l’Atleti Azzurri d’Italia (35 milioni tra acquisto e obblighi di ammodernam­ento). È la grande base di un solido progetto a lungo termine.

Il contraltar­e è il mercato in entrata condotto da Sartori, che procede secondo una programmaz­ione «scientific­a». Soffermand­osi sui 4 nuovi acquisti - il centrocamp­ista Schmidt (24 anni, svincolato dal San Paolo), il terzino tedesco Gosens (22, acquistato per 900mila euro dall’Heracles), l’attaccante danese Cornelius (24, con 11 presenze europee, prelevato dal Copenhagen per 3,5 milioni), e il 21enne centrocamp­ista Haas - si evince come i giocatori ceduti (e cedibili, come Petagna, sul quale è forte il pressing della Lazio che vuole anche il Papu Gomez) siano già stati rimpiazzat­i, con una spesa complessiv­a di soli 4,4 milioni. L’arrivo di Haas racconta poi la strategia operativa: al Lucerna era l’erede di Freuler e ora raggiunge quest’ultimo nell’Atalanta, assicurand­o a Gasperini una continuità nelle caratteris­tiche dei giocatori in rosa. Poi sarà compito dell’allenatore cercare di trasformar­e queste scommesse in nuovi incassi milionari.

 ?? [LaP] ?? Andrea Conti, 23 anni, laterale dell’Atalanta vicino al Milan. Nell’ultima stagione ha disputato 35 partite segnando 8 gol
[LaP] Andrea Conti, 23 anni, laterale dell’Atalanta vicino al Milan. Nell’ultima stagione ha disputato 35 partite segnando 8 gol

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy