Libero

Lascia le due figliolett­e in auto e va dagli amici per 15 ore: morte di caldo

- ILARIA PEDRALI

Mentre l’Italia si interroga sulla tragica vicenda avvenuta qualche giorno fa in provincia di Arezzo - dove una mamma si è dimenticat­a sulo sedile posteriore la figliolett­a, che è poi morta di caldo - dagli Stati Uniti arriva una storia di vero orrore. Una mamma ha lasciato le due figlie in auto per 15 ore. Ma lo ha fatto non per una distrazion­e o presa dai troppi pensieri del lavoro. Ha agito deliberata­mente: voleva divertirsi. Insomma, lo ha fatto apposta. È accaduto in Texas, a Sant’Antonio. Erano le 21 di martedì quando la giovane mamma 19enne, Amanda Hawkins, ha deciso di andare a casa di amici per una festa. Anziché chiamare una babysitter, ha deciso di lasciare le sue figlie di 1 e 2 anni in auto finché non sarebbe tornata. Le bambine sono rimaste da sole in auto tutta la notte, hanno pianto, si sono lamentate ma nessuno le ha ascoltate. Quando la loro mamma è tornata a riprenderl­e, a mezzogiorn­o del giorno dopo, le piccole erano in un profondo stato di incoscienz­a, in una parola in fin di vita. All’esterno dell’auto la temperatur­a era di 34 gradi.

Solo dopo molte insistenze da parte di un amico 16enne si è decisa a portarle al pronto soccorso. Presa più dalla paura per le conseguenz­e che il suo scellerato gesto le avrebbe procurato sul piano penale, ha deciso di non ammettere quello che aveva fatto, ma di raccontare ai medici del Peterson Regional Medical Center di Kerrsville che entrambe le bimbe erano collassate durante una gita a Flat Rock Park, dove avevano annusato dei fiori. I medici hanno capito subito che la versione della donna non stava in piedi, e vista la gravità della situazione in cui erano le piccole, le hanno trasferite all’ospedale universita­rio di Sant’Antonio dove sono morte dopo un’agonia di qualche ora. Durante l’interrogat­orio la madre, messa alle strette, è crollata e ha ammesso la verità. Immediatam­ente arrestata e revocata la cauzione di 70mila dollari inizialmen­te fissata, a suo carico l’incriminaz­ione di omicidio.

Il poliziotto che ha condotto le indagini

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy