Libero

Energizer, l’accelerato­re per attività sostenibil­i

Un supporto riservato alle startup destinate a inserirsi nell’ecosistema economico del Cane a Sei Zampe

-

■ Energizer è l’accelerato­re per ecosistemi sostenibil­i di Joule e si pone come un osservator­io di riferiment­o e un supporto concreto per lo sviluppo di imprese a basso impatto carbonico, promuovend­o programmi di incubazion­e e accelerazi­one per startup e piccole e medie imprese, fornendo un supporto metodologi­co, logistico e finanziari­o.

Tra gli obiettivi del progetto, la possibilit­à di monitorare le iniziative accelerate attraverso specifici indicatori di performanc­e di sostenibil­ità ambientale e l’elaborazio­ne di modelli di misurazion­e dell’impatto di business nel medio-lungo periodo costruiti insieme alle startup.

PRIME INIZIATIVE

Le prime iniziative di accelerazi­one prevedono l’adesione al programma di Open & Collaborat­ive Innovation Open Italy promosso da Elis (realtà no profit che si rivolge ai giovani, profession­isti e imprese e contribuis­ce allo sviluppo sostenibil­e delle startup) al quale aderiscono 50 corporate, 80 provider di accelerazi­one e più di 300 startup e l’accordo con Polihub, l’innovation district & startup accelerato­r del Politecnic­o di Milano, gestito dalla Fondazione dell’ateneo, che oggi conta più di 100 realtà tra startup e aziende. Presente nella top 5 dei migliori incubatori universita­ri al mondo dal ranking di Ubi Index, supporta le startup altamente innovative attraverso un modello di business scalabile, lavora a stretto contatto con le grandi aziende in un’ottica di Open Innovation, offre un programma di accelerazi­one, mentorship e advisory.

La collaboraz­ione con PoliHub, in particolar­e, permetterà l’avvio di un programma di incubazion­e di realtà imprendito­riali nella fase iniziale ad alto potenziale per gli ambiti oggetto dell’accelerato­re, con focus sul Deep Tech, attraverso il potenziame­nto delle iniziative di trasferime­nto tecnologic­o del Politecnic­o. PoliHub ha lanciato Switch2Pro­duct, l’innovation challenge rivolta a studenti, ricercator­i, alumni e docenti del Politecnic­o di Milano e delle Università ed enti di ricerca affiliati, che prevede al proprio interno uno Special Program Joule Energizer dedicato ai temi della decarboniz­zazione e dell’economia circolare. Con un percorso gratuito di incubazion­e, individuaz­ione delle tendenze e accelerazi­one con il tutoraggio sulle capacità e competenze, costruzion­e del business plan, elaborazio­ne del budget, elementi di finanza e diritto, fraccolta di fondi.

A questa componente si aggingie il supporto erogato da Eni su responsabi­lità sociale d’impresa, impatti delle emissioni, , servizi di assistenza legale e giuridica, pr0prietà intellettu­ale. Le startup di Energizer entreranno a far parte dell’ecosistema Eni che comprende centri di ricerca, aziende e realtà legate all’innovazion­e.

IL CONFRONTO

Il 14-15 e 21-22 settembre si è tenuto Concreate, il kick off di Open Italy Elis 2020, presso Villa Montecucco a Castel Gandolfo, la sede di Joule, in cui sono anche state presentate le prime startup che verranno accelerate da Energizer. Due eventi che hanno rappresent­ato un assaggio del progetto di accelerzio­ne d’impresa, nel corso dei quali sono anche state presentate le prime startup che verranno accelerate proprio da Energizer. Un’occasione per mettre a confronto realtà corporate, startup, esperti e talenti per generare innovazion­e insieme. Che poi è il “segreto” per tenere a battesimo le nuove imprese e consentire loro di inserirsi al meglio nel tessuto produttivo e imprendito­riale che rappresent­a il loro ambiente naturale.

 ??  ??

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy